Rassegna Stampa

Tentazione Garcia Il tridente pesante per un avvio sprint

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 30-11-2014 - Ore 10:45

|
Tentazione Garcia Il tridente pesante per un avvio sprint

La tentazione c’è, ed è anche forte. Per la prima volta quest’anno Rudi Garcia sta pensando di schierare dall’inizio il tridente pesante, quello con la freccia Gervinho e il doppio centravanti, Totti e Destro. Sarebbe un messaggio chiaro sia alla squadra che agli avversari: la Roma parte all’attacco perché, come ha sottolineato lo stesso allenatore ieri in conferenza, «è carica e arrabbiata». Sembra che le parole di Garcia non siano state di circostanza e che davvero i giocatori, tornati da Mosca, si siano allenati con particolare intensità. [wp_bannerize group="banner_interno_articoli" random="1"]

 

Sprint Roma Ecco perché il tridente pesante potrebbe essere l’occasione giusta per scaricare la rabbia e trasformarla in energia positiva, visto che anche i numeri autorizzano a pensare che possa essere la strategia giusta: la Roma ha infatti segnato nel primo tempo 15 reti, più di tutti in Serie A, un terzo dei quali nel primo quarto d’ora (senza considerare i quattro gol nel primo tempo al Cska in Champions). Viceversa, l’Inter, che nei primi 15’ ha preso cinque gol (la peggiore insieme al Cagliari) soffre gli inizi arrembanti degli avversari. Fondamentali, quindi, potrebbero essere la rapidità di Gervinho, la fantasia di Totti e la potenza di Destro.

 

Il gioco del nove Se dovesse schierare questo tridente sarebbe l’ennesimo di questi primi tre mesi di stagione, per la precisione il nono. Finora, infatti, hanno giocato insieme Iturbe, Totti e Gervinho (4 volte), Ljajic, Totti e Gervinho (4), Ljajic Totti, e Destro (3), Florenzi, Totti e Gervinho (2), Florenzi, Destro e Ljajic (1), Florenzi, Destro e Gervinho (1), Iturbe, Destro e Gervinho (1), Iturbe, Destro e Ljajic (1). Segno che non solo non esiste un attacco titolare, ma non esiste neanche un giocatore imprescindibile, per quanto il capitano e Gervinho siano due punti fermi.
Tweet e solidarietà Destro, invece, aspira a diventarlo: ieri, dopo l’allenamento e prima di tornare a Trigoria per il ritiro, ha partecipato insieme alla moglie alla «Colletta alimentare», una campagna a favore della donazione del cibo. Un bel modo per non pensare al calcio e, al contrario, dedicarsi agli altri. Se poi oggi dovesse arrivare anche un posto nell’undici titolare, il suo weekend sarebbe davvero da incorniciare. In fondo non è uno che quando vede la sua ex squadra si emoziona, considerando che finora gli ha già fatto tre gol in sette partite, anche se tutti in Coppa Italia. Chissà se sarà da incorniciare anche il fine settimana di Borriello: il campo non l’ha mai visto, i social network invece sì e ieri su Twitter ha ribadito ancora la sua «voglia matta di giocare».

Fonte: Gasport

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom