Rassegna Stampa

Torosidis contro Gervinho: gli amici diventano nemici

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 24-06-2014 - Ore 08:24

|
Torosidis contro Gervinho: gli amici diventano nemici

Volendo romanizzare la sfida tra la Grecia, un punto, e la Costa d’Avorio, tre punti, si potrebbe parlare di sfida in famiglia tra Torosidis e Gervinho, compagni di squadra nella Roma e oggi avversari, probabilmente diretti sul terreno di Fortaleza. Agli africani una vittoria garantirebbe il passaggio del turno indipendentemente dall’esito della sfida tra Colombia e il Giappone di Zaccheroni. Epilogo ancora incerto, insomma, nel Gruppo per il secondo posto a disposizione per gli ottavi (Colombia già qualificata).

Con un pareggio, gli ivoriani sarebbero sicuri di passare il turno soltanto se il Giappone non supererà la Colombia. La Costa d’Avorio, che scenderà in campo con lamorte nel cuore dopo la prematura scomparsa del fratello minore di Yaya e Kolo Tourè («È difficile parlare di calcio quando ci sono notizie del genere, si tratta di una vera tragedia, ma hanno deciso di restare e sono grato per il loro coraggio» confessa Lamouchi), dovrà fare a meno del difensore Zokora (squalificato) e del centrocampista Ya Konan (alle prese con un problema al ginocchio). Ancora incerto invece l’utilizzo di Drogba dal 1′ minuto. E per incentivare il gruppo a battere la Grecia senza pensare a fare troppi calcoli, il presidente della Costa d’Avorio, Alassane Ouattara, ha poi deciso di raddoppiare il premio qualificazione, portandolo a circa 50 mila euro per ciascun giocatore. La Grecia sarà priva dello squalificato Katsouranis.

Fonte: IL MESSAGGERO

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom