Rassegna Stampa

Tottenham, City, Arsenal: per Lamela si scatena un’asta

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 21-08-2013 - Ore 11:24

|
Tottenham, City, Arsenal: per Lamela si scatena un’asta

È un calciomercato senza pace per i tifosi della Roma: la cessione al Southampton di Osvaldo, infatti, sembrava aver scongiurato definitivamente il rischio di veder partire un altro pezzo pregiato della rosa. L’ennesimo viaggio londinese, ieri mattina, della coppia Baldissoni-Sabatini ha invece fatto risalire le azioni di una cessione di Erik Lamela, su cui da tempo si sono posati gli occhi del Tottenham, che ha venduto Bale al Real Madrid incassando 109 milioni di euro, ma anche dell’Arsenal e del City. Se infatti fossero confermate le cifre circolate nei giorni di scorsi - gli Spurs sarebbero pronti ad offrire 35 milioni di euro per il prezzo del cartellino e 4 netti a stagione al calciatore - sarebbe molto difficile per la Roma respingere l’offerta al mittente. Soldi che sarebbero in parte reinvestiti per completare la rosa e in parte andrebbero a coprire le spese per i rinnovi, onerosi, di Miralem Pjanic e di Francesco Totti.

La società giallorossa, però, fa sapere che lo scopo della missione non è la cessione di Lamela ma quella, in prestito e con una parte dell’ingaggio pagata ancora una volta da Trigoria, di Borriello al West Ham e la ricerca di un sostituto di Osvaldo. Nella giornata di ieri è circolato il nome, che va ad aggiungersi a quelli di GilardinoNaniAdrian LopezBergessio,MatriHernandez, di Demba Ba, attaccante senegalese (con passaporto francese) del Chelsea. La tesi della società, però, non si sposa con la prenotazione sullo stesso aereo dei dirigenti romanisti di Pablo Sabbag, agente dell’argentino, e con il fatto che nei giorni scorsi anche Lamela senior è stato a Londra. Che poi il procuratore del «Coco»quell’aereo non lo abbia preso, può significare o che non c’è l’accordo o che invece sia già tutto definito, e in quest’ultimo caso si aspetta il momento migliore per comunicarlo alla piazza.

Sicuramente il giorno giusto per un annuncio simile non è oggi, anche perché allo stadio Olimpico (apertura dei cancelli alle 17) la Roma si presenterà ai suoi tifosi. Difficile, viste le contestazioni che hanno accompagnato questo inizio di stagione, immaginare un clima di festa.«Sarà una giornata bellissima - le parole di Mattia Destro - e speriamo che vada tutto bene. Il mio obiettivo è rientrare il prima possibile: il recupero procede bene, sto lavorando in palestra per potenziare il muscolo ma non posso fissare date. Il ginocchio lo devo valutare giorno per giorno dopo l’allenamento. La fiducia della società mi fa piacere ma la priorità in questo momento è guarire. Ho scelto di andarmi a curare lontano da Roma perché si soffre troppo a vedere i compagni in campo e non poter lavorare. Rudi Garcia? Lo conosco poco, spero di poterlo conoscere bene».

Fonte: Corsera

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom