Rassegna Stampa

Totti diventa un rebus Ansia per Benatia

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 05-11-2013 - Ore 09:05

|
Totti diventa un rebus Ansia per Benatia

Garcia spera di ritrovarsi con gli occhi sognanti dei bambini a scartare il regalo di Natale più bello:Totti dovrà aspettare le prime luci di festa per tornare a disposizione. Il controllo effettuato ieri a Villa Stuart ha dato esito «rassicurante», come recita il bollettino medico, ma i tempi di recupero restano imprecisati. Da Bergamo (1° dicembre) a Milano (il 16), ogni partita è buona per tornare. Prima è impossibile, anzi, non è escluso che il ritorno slitti all’anno nuovo, perché c’è stato un leggero distacco semitendinoso che non dà sicurezze.

Totti ha fatto due iniezioni dei fattori di crescita e ne farà un’altra per chiudere il ciclo di cure. Il programma prevede qualche prova di corsa all’inizio della prossima settimana, ma solo se filerà tutto liscio (la lesione si è rimarginata del 40%). Intanto, raccoglie l’invito di Valentino Rossi, tifoso interista: «Se vince lo scudetto, lo porto a fare un giro in moto. Mondiale? Io Totti lo porterei ovunque».

La sua assenza si sta facendo sentire e le statistiche lo raccontano: in 8 partite giocate, il capitano ha tirato in porta 14 volte, centrandola in 3 occasioni. A Torino, la Roma ha inquadrato lo specchio soltanto 3 volte, contro le 6 dei granata. La media gol a partita è passata da 2,8 a 2,27.

Pesa anche l’assenza di Gervinho, che ieri ha fatto terapie a Trigoria, mentre la squadra si godeva il primo di due giorni di riposo (la ripresa è domani alle 10.30): resta in dubbio per il Sassuolo. Nella sosta, la Costa D’Avorio incontrerà il Senegal e, anche se il 3-1 dell’andata di fatto è valso un pezzo di qualificazione, il romanista potrebbe non forzare per andare in nazionale.

Il Marocco non è più in corsa, perciò Benatia potrà recuperare senza fretta. A Torino ha dovuto stringere i denti: contro il Chievo aveva rimediato una contusione al polpaccio sinistro, domenica ha sentito fastidio nello stesso punto. A Trigoria escludono lesioni: farà gli esami strumentali tra oggi e domani. Con il Sassuolo non ci sarebbe stato comunque, perché squalificato. È felice invece Destro, che già domani potrebbe tornare a lavorare almeno in parte con il gruppo. Per lui il regalo di Natale arriverà in anticipo.

Fonte: Il Tempo – Bovaio - Menghi

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom