Rassegna Stampa

Totti, è accordo

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 12-05-2016 - Ore 08:26

|
Totti, è accordo

IL MESSAGGERO - ANGELONI - Commercialisti e tecnici al lavoro, contatti continui ormai da un po’. Sulla via Boston-Roma si sta materializzando il rinnovo del contratto di Francesco Totti. Si aspetta il presidente Jim Pallotta, riferiscono da Trigoria. Si aspetta per l’annuncio, che quindi dovrà arrivare a breve, quando tutto verrà messo nero su bianco dopo lunghi giorni di trattative. Ormai al Bernardini danno per scontato il rinnovo di Francesco. E in effetti lo diamo per scontato: specie dopo l’incontro di ieri tra Totti, i suoi avvocati commercialisti e la Roma. Ennesimo passo in avanti, quello decisivo. Accordo trovato. Manca il brindisi, ma ci siamo. Da ciò che filtra i diritti d’immagine saranno più o meno divisi come in passato: gli extra Roma (da Lottomatica in sù) saranno a vantaggio del capitano, il resto andrà al club, che potrà vendere per un’altra stagione l’immagine del suo numero 10, dalle amichevoli alla partita di addio. Un anno, insomma, di eventi monetizzabili, specie per la Roma. Come prima, dicevamo: nell’ultimo contratto, Totti ha mantenuto l’accordo personale con la Nike ed è testimonial, svincolato dalla Roma, della Lottomatica. Per la prossima stagione, Francesco avrebbe già lo sponsor che si occuperebbe delle maglie celebrative da indossare in Italia e in Europa (per ora, a meno di miracoli sabato a San Siro e in contemporanea a Napoli c’è da calcolare il turno preliminare diChampions ed eventualmente l’Europa League) in occasione dell’ultimo anno di carriera. La durata del contratto da calciatore sarà di un anno da 1 milione circa, quello da dirigente verrà confermato (sette anni a seicento mila), considerando che Totti è ambito pure dal comitato organizzatore di Roma 2024, che lo vuole come una delle figure simbolo della (eventuale) manifestazione Olimpica. Un milione circa, lo stipendio.

LO SCOGLIO SPALLETTI - La questione tecnica è stata messa a posto da tempo. Prima le liti poi il chiarimento hanno aperto la strada a una nuova vita del rapporto tra Francesco e Spalletti. Il tecnico, si sa, voleva e vorrà un comportamento diverso dal suo capitano. Più attaccato, più coinvolto, Totti ha capito ed è è pronto. E soprattutto il tecnico gli ha ribadito che le scelte non devono essere discusse. Perché quando ci sarà l’occasione, come è successo ultimamente, verrà utilizzato. Francesco infatti ha dimostrato di essere ancora un giocatore vero e, con il rendimento delle ultime partite, si gode intanto la miglior media reti nei top 5 campionati europei (presi in considerazione i giocatori che hanno realizzato almeno 5 gol: Totti ha segnato 1 rete ogni 65,6 minuti. Dietro al capitano, Ibrahimovic con la media di 67,71 (e 34 gol).

ECCO IL MANAGER DI PJANIC - La società, oltre a Totti, ha in programma pure di risolvere altre questione contrattuali. Alcune in tempi brevi, altre con più calma. Ad esempio, è dato in arrivo nella capitale il manager di Pjanic. Che, come noto, va a scadenza tra due anni. La decisione va presa ora: o rinnova (e adegua lo stipendio) oppure dovrà essere ceduto. Il club farà un tentativo per il rinnovo. Cosa che appare invece scontata sia per Manolas sia per Strootman. Il greco chiede un sostanzioso adeguamento (è uno di quelli che guadagna meno), all’olandese invece è stato promesso un rinnovo direttamente dal presidente e in tempi non sospetti. L’impressione è che Kostas&Kevin verranno accontentati. Magari per Manolas si andrà più velocemente, perché pure lui ha molti estimatori all’estero e la Roma non ha intenzione di privarsene (non le conviene), almeno nella prossima sessione estiva.

Fonte: IL MESSAGGERO - ANGELONI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom