Rassegna Stampa

Totti e il diavolo: gol, assiste e magie

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 16-12-2013 - Ore 07:38

|
Totti e il diavolo: gol, assiste e magie

È una storia lunga quasi venti anni, e ricca di tante cose da incorniciare, quella tra Totti e il Milan, cioè la società che voleva Francesco quando era ancora un ragazzino e giocava con la Lodigiani e che con Arrigo Sacchi lo avrebbe voluto anche quando era diventato adulto e capitano della Roma. Il primo faccia a faccia tra Totti e il Diavolo risale al febbraio del 1994: Francesco aveva diciassette anni e un pezzetto, sulla panchina giallorossa c’era Carlo Mazzone, su quella rossonera Fabio Capello, vittoria del Milan (0-2) all’Olimpico grazie ai gol di Massaro e Maldini. Totti in campo dall’inizio della ripresa al posto di Garzya, prestazione sufficiente ma niente più. La prima volta a San Siro, invece, è datata 15 maggio dell’anno successivo: Francesco ancora in panchina, Roma di nuovo battuta, stavolta di misura (1-0) per la rete di Lentini. Totti in campo al posto di Giannini a un quarto d’ora dalla fine, una presenza da n.g.

L’ESORDIO
Duecentotrenta reti in campionato, per Totti. La prima al Milan il 13 ottobre del 1996, all’Olimpico, quinta giornata, Carlos Bianchi allenatore dei giallorossi, gol di Francesco con un pallonetto di esterno destro da posizione molto defilata, Rossi superato, stadio in delirio. In totale, tra campionato e coppa Italia, il capitano della Roma ha segnato 10 reti al Milan, tre all’Olimpico e sette a San Siro. Vale la pena ricordare il suo primo acuto alla Scala del calcio; anzi un doppio acuto. Ventuno gennaio del 2001, il campionato del terzo scudetto giallorosso, successo dei rossoneri di Alberto Zaccheroni (3-2), reti di Leonardo e Shevchenko, 2, per il Milan e doppietta di Francesco: primo gol con un tiro da fuori area deviato da Maldini, secondo su calcio di rigore. Per rintracciare un’altra rete di Totti in campionato a casa del Milan occorre fare un salto di oltre cinque anni: la sera del 12 novembre del 2006 la Roma di Luciano Spalletti batte il Milan di Carlo Ancelotti e sbanca il Meazza (1-2) con una strepitosa doppietta del numero 10 romanista[...]

GRANDI NUMERI
L’ultima rete del capitano al Milan è ancora una volta milanese: 24 maggio del 2009, gara d’addio al calcio di Paolo Maldini, Roma in gol con Riise poi la doppietta di Ambrosini per riportare la partita in parità dopo la rete di Menez e, infine, bastonata su calcio di punizione del capitano per la vittoria giallorossa (2-3). Curiosità: stasera la partita del Meazza sarà diretta dall’arbitro Rocchi di Firenze, esattamente come era accaduto nello scorso campionato sia al ritorno che all’andata. Complessivamente, Totti ha affrontato il Milan in campionato 31 volte: il suo bilancio parla di 10 vittorie e altrettanti pareggi.
A questi incontri ne vanno uniti 4 di coppa Italia: una vittoria e due pareggi, con 3 reti (2 a San Siro). Rudi Garcia, ieri, non ha annunciato per stasera la presenza di Francesco, ma non ha neppure detto che non giocherà: dall’inizio o a gara in corso, Totti sarà in campo per la presenza numero 687 della sua fantastica carriera (543 gare alle spalle in campionato). [...]

Fonte: Il Messaggero – Ferretti

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom