Rassegna Stampa

Totti: “Il rinnovo di Pjanic è il segnale di un grande futuro”

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 13-05-2014 - Ore 07:41

|
Totti: “Il rinnovo di Pjanic è il segnale di un grande futuro”

 «Conte e Seedorf in partenza? Rimarrei stupito se fosse Rudi Garcia ad andare via». In un periodo in cui molti parlano del futuro del tecnico giallorosso, anche Francesco Totti dice la sua. Non che l’allenatore francese abbia bisogno di sponsorizzazioni, ma quando a parlare in questo modo è il capitano, significa che la stagione che sta per concludersi è servita per creare un legame forte tra la squadra e la sua guida.

 
Lo stesso Pjanic, subito dopo aver firmato il rinnovo (fino al 2018) ha sottolineato come un ruolo determinante lo abbia recitato proprio Garcia. La Roma sta gettando le basi per costruire un futuro luminoso: il rinnovo del bosniaco è un altro mattone in quella direzione. «Il rinnovo di Pjanic – ha proseguito Totti – è un grande segnale di continuità. I campioni servono alla squadra per un progetto che quest’anno è partito alla grande. Abbiamo battuto tutti i record della società. Sfortunatamente non abbiamo vinto, ma l’importante è aver riportato la Roma in Champions».

 
E proprio costruire una Roma in grado di vincere in Italia e che sia in grado competere in Europa è l’obiettivo di James Pallotta, che ieri è rimasto per tutta la mattinata a Trigoria, dove ha incontrato i dirigenti. Il presidente era ancora contrariato per quanto successo domenica pomeriggio all’Olimpico: il numero uno romanista ha trovato inconcepibile che gran parte della tifoseria, al termine di una stagione da incorniciare, piuttosto che sostenere la propria squadra abbia preferito scioperare e fare i «soliti» cori, che non hanno portato la squalifica delle curve ma a 50 mila euro di multa per la società e alla richiesta da parte del Viminale di proibire la trasferta di domenica a Genova.Pallotta lascerà la capitale a metà settimana, più o meno contemporaneamente alla presentazione in Campidoglio del progetto «cantierabile» del nuovo stadio. Operazione, questa, che non richiede la sua presenza.

 
Chi ha davvero bisogno di confrontarsi con lui sono Rudi Garcia, che ieri non era a Trigoria, e Walter Sabatini: il primo vuole delle garanzie sulla campagna acquisti, il secondo vuole sapere se potrà accontentare il tecnico o se, come lo scorso anno, bisognerà fare dei sacrifici eccellenti.

 

Tolto dal mercato Pjanic, le attenzioni sono su Mehdi Benatia: per il difensore sarebbero arrivate delle offerte da 25 milioni di euro del Bayern Monaco e del Manchester United, che la Roma starebbe valutando anche perché i primi incontri per un ritocco dell’ingaggio (attualmente guadagna 1.2 netti) con il suo agente (nei giorni scorsi era a Roma), non sono andati a buon fine.

Fonte: Corriere della Sera – L.Valdiserri

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom