Rassegna Stampa

Totti jr vince il derby davanti a papà Francesco

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 22-03-2015 - Ore 22:59

|
Totti jr vince il derby davanti a papà Francesco

Il suo ultimo derby lo ha concluso con il selfie che ha fatto il giro del mondo, stamattina invece le foto erano tutte per il figlio, che giocava a Trigoria contro la Lazio. Francesco Totti, insieme alla moglie Ilary e all’altra figlia Chanel, ai genitori Enzo e Fiorella, al preparatore Vito Scala e a qualche amico di famiglia, era a bordocampo come un genitore qualsiasi a fare il tifo per Cristian, nei Pulcini della Roma. Tra i più piccoli del gruppo - farà 10 anni solamente a novembre - è arrivato a Trigoria in estate, quando è stato radunato il gruppo dei '95: prima giocava nella squadra di famiglia, la scuola calcio dell'Axa, comprata dal padre e diventata "Totti Soccer School".

 
La sua squadra ha battuto 3-1 la Lazio, 3 non sono i gol che ha segnato la Roma ma i punti che vengono assegnati in questa categoria dove si disputano 3 tempi, chi vince prende 1 punto, in caso di pareggio lo prendono tutte e due. Non ha segnato, il primogenito di casa Totti (che indossava la maglia numero 9, come il padre da ragazzino), ma lo sfizio di fare un gol alla Lazio se l’era tolto a dicembre, quando aveva contribuito al 4-1 della sua squadra. Quel giorno a vederlo c’era solo mamma Ilary, perché Francesco era impegnato contro il Sassuolo, oggi invece ha avuto tutta la famiglia al completo e per lui è una rarità, visto che il padre preferisce rimanere defilato per non attirare su di sé tutta l’attenzione. Tanto che quando Cristian ha regalato un assist a un compagno meritandosi l’applauso di tutti i tifosi presenti lui si è limitato a sorridere, senza battere le mani.
 
Poco prima di vedere la partita del figlio, Totti ha pensato a se stesso e si è dedicato a una seduta di fisioterapia, necessaria visto l’affaticamento ai flessori che lo ha costretto a saltare la trasferta di Cesena. In settimana sono previsti nuovi esami per scongiurare il rischio di una lesione, visto che il problema ai flessori della coscia sinistra dura ormai da una decina di giorni.

Fonte: Gazzetta dello Sport

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom