Rassegna Stampa

Totti: “La firma di Pjanic è un segnale di continuità”

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 13-05-2014 - Ore 08:58

|
Totti: “La firma di Pjanic è un segnale di continuità”

«Il rinnovo di Pjanic è un grande segnale di continuità». Francesco Totti, dal Foro Italico, fa il complimento più significativo alla proprietà Usa. La Roma, con il rinnovo del bosniaco, è come se fosse già alla prossima stagione. Quella del ritorno in Champions e della nuova sfida con la Juventus per lo scudetto. Il capitano, con il riferimento alla firma tanto attesa del compagno, colloca la società in una posizione invidiabile rispetto altri club di primo piano del nostro calcio. Quasi tutte le big vivono nell’incertezza. A Torino ancora non sanno se Conte resta o va via e a Milano addirittura potrebbero cambiare tecnico sia Berlusconi, in attesa di individuare solo il miglior sostituto di Seeedorf, che Toihir,meno convinto di Mazzarri di quanto poi non racconti in pubblico. A Trigoria, invece, passa la linea Pallotta: stabilità.

STRATEGIA CONDIVISA Il prossimo step è il rinnovo di Garcia. Che, però, non ha fretta. Per il francese la priorità è la conferma del gruppo, soprattutto i titolari. La firma di Pjanic è il segnale che Rudi aspettava. Vuol dire che la proprietà è in sintonia e sposa la sua programmazione. Ora va difeso Benatia dall’assalto del Bayern Monaco (e del Barça). Nella capitale, in questi giorni, si è fermato Boisseau, procuratore del francese e anche di Gervinho. Pallotta è stato ieri a Trigoria, dove però non si è visto Garcia. Presidente e tecnico hanno avuto la possibilità di parlarsi allo stadio e lo faranno ancora. «Può restare con noi anche a vita» ha garantito il ds Sabatini. Sarà lui a occuparsi della questione. «L’unica cosa che mi stupirebbe è se dovesse andare via Garcia». Anche Totti non ha dubbi, comeil direttore sportivo.

RINFORZI MIRATI «I campioni servono per un progetto che quest’anno è partito alla grande. Sfortunatamente non abbiamo vinto, ma l’importante è aver riportato la Roma in Champions ». Il capitano esalta il rendimento della Roma, ma si aspetta investimenti. Nei ruoli indicati dall’allenatore. A cominciare dall’attaccante: Lukaku si può avere in prestito o Aubameyang con 15 milioni. Il centrocampista di scorta: Uçan e Parolo nella lista. Il terzino alla Santon, capace di giocare sulle due fasce

Fonte: IL MESSAGGERO

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom