Rassegna Stampa

Totti: “Non ci ha battuti la Juve…”

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 06-10-2014 - Ore 09:13

|
Totti: “Non ci ha battuti la Juve…”

«La Juve dovrebbe fare un campionato a parte. La moviola in campo? Si sbrigassero ». La rabbia è legittima, la frustrazione e la richiesta di usare le nuove tecnologie nel calcio pure. Totti esce di nuovo sconfitto dallo Juventus Stadium (dove in 4 partite ha raccolto zero punti) e a fine partita è un fiume in piena: «Finché la Juve giocherà in serie A arriveremo sempre secondi. Queste partite con le buone o le cattive le vincono sempre. Se c’è un dubbio minimo è sempre rigore per la Juve. Come è possibile non vedere il fuorigioco? Se parlo mi squalificano. Mettetevi dalla parte nostra, ci alleniamo ogni settimana per vincere e poi succedono queste cose. Non siamo stati battuti dalla Juve oggi».

Un macigno lanciato dal giocatore italiano più forte e famoso al mondo. Più soft è andatoGarcia che pur criticando i suoi non è riuscito a non lanciare un paio di frecciate (una presa in prestito da Mourinho) a Rocchi per una direzione arbitrale che ha rovinato il big match della serie A.«La prima colpa è nostra visto che non abbiamo sfruttato due occasioni e potevamo giocare meglio– le parole del tecnico espulso dopo il primo rigore dato alla Juve per aver mimato il gesto della sviolinata – Poi è vero c’è stato troppo nervosismo, per esempio sono arrabbiato con Manolas per la reazione. Ma dovrebbe essere l’arbitro a gestire questa cosa. Qui le aree di rigore le fanno grandi di 17 metri. Sarebbe stata una partita diversa se il secondo rigore della Juve non fosse arrivato dopo lo scadere del minuto di recupero. Su tre episodi l’arbitro è andato sempre dalla stessa parte ». Anche Garcia invoca la moviola in campo: «Sarebbe arrivato il momento per aiutare gli arbitri. I due rigori non sarebbero stati dati».


Sorride amaro il tecnico sapendo che la Roma a Torino ce l’ha messa davvero tuttarimontando lo svantaggio con Totti e Iturbe e crollando solo a 5’ dalla fine su un capolavoro (ma con fuorigioco di Vidal) di Bonucci. Anche Maicon è arrabbiato: «Il calcio non è cambiato più di tanto. Non parlo mai di arbitraggi, ma devo dire che non era rigore, anche se fosse stato dentro». Dispiace, per la sconfitta e l’arbitraggio, anche a Sabatini: «Il fatto che i tre gol della Juve fossero irregolari è scientifico. Si ciarla tanto intorno a questi episodi, ma mi sembra tutto molto chiaro. Non posso risolvere i problemi del calcio io. Comunque accettiamo il risultato del campo, dobbiamo essere in grado anche ad affrontare certe partite». Marotta gli risponde così: «Le parole di Totti? Ho grande rispetto per il campione, comprendo la sua amarezza per gli episodi a nostro favore ma non accetto quanto ha detto. Ricordo che alla Juve, per colpe non sue, sono stati sottratti due scudetti vinti con merito».

Fonte: leggo (F. Balzani)

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom