Rassegna Stampa

Totti sente aria nuova. L’ok di Pallotta al rinnovo adesso sembra più vicino

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 28-04-2016 - Ore 07:49

|
Totti sente aria nuova. L’ok di Pallotta al rinnovo adesso sembra più vicino

GAZZETTA DELLO SPORT – CECCHINI - Notizia. Negli ultimi giorni alle redazioni di diversi giornali bussano in tanti con la stessa domanda: «Scusate, volevo sapere se è confermato che l’8 maggio Totti giocherà l’ultima partita in casa con la Roma. Sa, così vorrei comperare i biglietti per la famiglia». Insomma, va a finire che un sonnacchiosoRoma-Chievo di fine stagione, per giunta alle 12.30, finisca per diventare l’evento dell’anno, pur nella sua infinita malinconia.

PALLOTTA CI PENSA – Tutto o quasi però dipenderà dal vertice in corso in questi giorni a Boston, a cui stanno partecipando il d.g. Baldissoni, il ceo Zanzi, l’amico del cuore presidenziale Zecca e il braccio destro di Sabatini), cioè Massara, fortemente sponsorizzato dal d.s. quale suo erede. Ma i rimbalzi che giungono a Trigoria al momento sono tutti concordanti su una sensazione: il rinnovo è più vicino. Il feeling conSpalletti si sta ricostruendo, il rendimento part time del capitano è stratosferico, l’impatto sui compagni è evidente e il potere di galvanizzare una tifoseria che quest’anno ha toccato i minimi storici di partecipazione è gigantesco (nella prima giornata di prelazione ai rinnovi degli abbonamenti il fixing è stato inferiore ai cento). Se a questo uniamo il fatto che l’addio potrebbe trasformarsi in un evento lungo un anno (magari cavalcato anche da uno sponsor «ad hoc»), Pallotta sembra avere in mano tutti gli elementi per celebrare un lieto dine davvero di stampo hollywoodiano.

MALAGÒ OTTIMISTA – Un altro indizio lo fornisce indirettamente anche il presidente del Coni, Giovanni Malagò, amico di Totti e con un gran feeling personale con Pallotta. «Tutti sanno che qualche settimana fa, quando le cose erano ben lontane da quel lieto fine che auspico, io ero ottimista – ha detto ieri – quindi pensate se non lo sono adesso.Quella di Totti è una storia incredibile, una favola che anche a raccontarla non ci si crede. Una bella favola soprattutto per chi ama il calcio, lo sport, Roma e questo eroe moderno che è Francesco.Sono sempre stato favorevole al suo desiderio. Se corrisponde anche a un’esigenza professionale e alle necessità della squadra, una certa conclusione mi sembra di buon senso».

USA E ARABIA – Detto questo, all’estero sono in tanti che non si rassegnano. Da New York infatti l’allenatore dei Cosmos, Giovanni Savarese, ha spiegato: «Un contatto c’è stato. D’altronde qualsiasi allenatore e qualsiasi club al mondo sarebbe interessato a un giocatore come Totti. Gente così non credo debba essere valutato per la sua età, ma per quello che può essere il suo contributo alla squadra». Un’apertura importante come quella dell’Al Jazira, negli Emirati, ma l’impressione è che alla fine dovranno accontentarsi di ripetere quello che hanno fatto nell’ultimo quarto di secolo: vedere Totti in tv. L’ultima parola però è di Pallotta: Roma attende e sospira.

Fonte: GAZZETTA DELLO SPORT – CECCHINI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom