Rassegna Stampa

Totti sogna ancora. Il riscatto di Dzeko, le campane di Spalletti

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 12-07-2016 - Ore 07:57

|
Totti sogna ancora. Il riscatto di Dzeko, le campane di Spalletti

LA GAZZETTA DELLO SPORT - PUGLIESE - Quasi mille persone, per l’ultima presentazione di Francesco Totti e la prima del nuovo ciclo di Spalletti. Anche se poi l’inizio non è stato scintillante, con qualche screzio tra il pubblico e il d.g. Baldissoni, che ad un tifoso che l’ha apostrofato come «laziale» ha risposto con un «te e tre quarti della palazzina tua...». Pochi attimi, cancellati subito dai ragazzi della Primavera campione d’Italia e dal fiume di emozioni aperte con i cori per Totti e per De Rossi (assente). Con Roger Poi ha preso la parola Spalletti, acclamatissimo. «È tutto molto bello, quando sono arrivato c’erano delle difficoltà e qualcuno mi ha chiesto: “ma cosa fai?” Ma le responsabilità vanno prese. Il campanile del paese? Don Benito ce lo fa suonare 40 volte ad ora, ci ricorda che dobbiamo correre per vincere...». Come sul palco sono corsi uno dietro l’altro i nuovi Mario Rui, Alisson e Gerson, i 4 argentini (Iturbe, Ponce, Paredes e Perotti, Salah («Siamo forti») e poi Strootman e Dzeko. «Sono pronto, dopo due anni da dimenticare – dice l’olandese –. Ora voglio parlare con il campo». E poi il proclama del bosniaco: «Posso fare molto meglio. E ci riuscirò». Finale con la racchetta autografata da Federer e Totti con cui Roma Cares ha donato 20mila euro a «La Bucaneve», una onlus che si occupa di disabili. «Si è squadra, la racchetta la compriamo tutti insieme» la scelta di Spalletti, a cui hanno fatto seguito le parole di Totti: «Aspettiamo il mercato. Sarà un anno particolare, voglio raggiungere quello che da troppo tempo non si vince più...». Senza citare la parola scudetto. Team Building Oggi pomeriggio, invece, la Roma si dedicherà ad un’altra festa, quella in scena a Bocenago, vicino Pinzolo. Lì Spalletti porterà la squadra a giocare a soccer golf, un’attività di team building. Lo stesso Spalletti, tra l’altro, ieri si è reso protagonista di un siparietto con alcuni tifosi napoletani, scherzando sullo scudetto. E ad una tifosa che gli chiedeva di darle la mano, ha risposto così: «La mano non te la do, altrimenti non me la ridai indietro».

Fonte: La Gazzetta dello Sport - Pugliese

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom