Rassegna Stampa

Tra Gilardino e Matri rispunta Hernandez

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 20-08-2013 - Ore 10:00

|
Tra Gilardino e Matri rispunta Hernandez

Partito Osvaldo è caccia al sostituto. La Roma è convinta di averlo già in casa. Il nome è noto: Destro. Che poi l’attaccante sia ancora ai box e il club non abbia ancora comunicato nulla riguardo al recupero e al suo rientro (novità attese in giornata), sono particolari che non sembrano aver cambiato le strategie di Sabatini. Sempre quindi che non si decida di accettare in extremis le lusinghe del Tottenham per Lamela (in quel caso cambierebbe completamente lo scenario; a proposito, l’entourage di Erik è a Londra) l’identikit dell’attaccante che il d.s. sta cercando è quello di un calciatore che possa giocare in profondità ma che all’occorrenza possa anche sedersi in panchina.Confermato il sondaggio per Matri (che ha problemi ad accordarsi col Napoli), piace anche Bergessio che Garcia, ieri in visita alla Cappella Sistina, conosce bene per i trascorsi dell’argentino al Saint Etienne. Il nome più caldo, però, rimane quello di Hernandez.

 

 
IL PUPILLO DI WALTER –  L’uruguaiano, appetito da diverse società in serie A (Verona, Torino, Napoli e Catania) ha declinato le offerte, proprio perché attende una mossa ufficiale del club giallorosso. Atteggiamento che ha indispettito il Palermo che più volte ha provato a far uscire allo scoperto la Roma. A Trigoria vorrebbero prenderlo in comproprietà, consapevoli che non sarà facile convincere i rosanero (che dovranno girare il 45% dei soldi introitati al Penarol). Ma i conti – escludendo per ora un’altra cessione di un big – non permettono voli pindarici visto che parte della somma percepita per Osvaldo (15) servirà per appianare il bilancio tra entrate e uscite. Perso Bueno, approdato al Kuban Krasnodar, oltre a Hernandez e Bergessio, si monitora sempre la situazione riguardante Gilardino. Il presidente Preziosi continua a valutare il centravanti 6 milioni ed è pressato dal tecnico Liverani che ne chiede la conferma. Il discorso dell’azzurro si lega in parte a quello di Borriello. La sua cessione (probabilmente in prestito: solo così avrebbe garantito l’intero ingaggio) potrebbe arrivare a fine mese. Questo perché la squadra che lo prenderà non dovrà farsi carico della mensilità di agosto e pagherà solamente 10 mesi di stipendio. Alla luce dell’infortunio di Icardi (polpaccio) – la cui entità sarà nota in giornata – l’Inter rimane una pista percorribile. Sullo sfondo, però, c’è proprio il Genoa che ha avviato contatti anche per Kozak.

 
MARQUINHO, C’E’ ANCHE CONTE  -  Sul versante Chiriches è arrivata la chiusura dell’agente: «Rimarrà alla Steaua almeno sino a gennaio». In realtà per capire il destino del difensore basterà attendere il confronto nei preliminari di Champions contro il Legia Varsavia. Se i romeni approderanno al tabellone principale, Chiriches non partirà.Capitolo Marquinho: piace all’Inter che però lo vorrebbe in prestito e lo considera un’alternativa a Isla. Proprio il trasferimento del cileno a Milano, potrebbe far rientrare in gioco la Juventus, alla ricerca di un esterno sinistro. Sondaggio del Livorno per Crescenzi.

Fonte: Il Messaggero

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom