Rassegna Stampa

Tre pedine per andare a caccia dei bianconeri

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 24-12-2013 - Ore 08:22

|
Tre pedine per andare a caccia dei bianconeri

Un terzino sinistro, un centrocampista e (forse) un centrale difensivo. Nonostante i buoni propositi natalizi di Garcia («La mia squadra rimarrà invariata perché è di qualità. Non voglio che nessuno vada via») difficilmente la rosa della Roma rimarrà inalterata. Tra chi (Burdisso) rincorre i mondiali, altri (Borriello) che vorrebbero più spazio – «Marco ha diversi estimatori in Inghilterra, vedremo», ha detto ieri l’agente - e quelli che potrebbero entrare in qualche scambio (Romagnoli, Caprari e Marquinho), è possibile che a gennaio ci possa essere un discreto via-vai a Trigoria. Il tutto, «senza alterare gli equilibri dello spogliatoio» (Garcia dixit).
L’arrivo di Heitinga (Everton) dipende dalla partenza di Burdisso. L’argentino è molto combattuto: Roma è diventata la sua seconda casa, la famiglia vorrebbe rimanere nella capitale ma il richiamo del mondiale è molto forte. Per questo motivo un trasferimento a Firenze potrebbe essere il male minore. A gennaio i viola perderanno Roncaglia che ha chiesto di andar via (c’è lo Zenit): Nicolas potrebbe essere la pedina (tra l’altro low cost) perfetta per rimpiazzarlo.

CAPITOLO TERZINO - Dopo aver monitorato a lungo la situazione legata a D’Ambrosio, Sabatini ha fatto un passo indietro. Ora aspetta l’occasione giusta: tra i nomi che circolano ci sono quelli dei francesi Ghoulam e Corchia e la new entryButtner, olandese ex Vitesse, classe ‘89 ora al Manchester United. «Vuole andare al Mondiale e ha bisogno di più spazio - ha detto nei giorni scorsi l’agente Bursac - Quando arrivò al Manchester gli accordi con Ferguson erano chiari: avrebbe giocato 15 gare il primo anno, 20 il secondo. Ora quelle garanzie sono saltate. Genoa e Roma lo vogliono e mi hanno contattato. Lo United sarà informato, spero sia disposto a darlo in prestito».

PIACE MADIBA - Rimane poi il centrocampista. L’identikit è quello di un calciatore dinamico e versatile. In quest’ottica c’è da monitorare con attenzione quanto accade al Tottenham. Dalla scelta del prossimo allenatore, potrebbe dipendere l’uscita di qualche elemento. In mediana, c’è ad esempio Capoue, chiuso dal tandem Paulinho-Sandro, che potrebbe fare le valigie. E in attacco, aspettando che si definisca la situazione legata a Sanabria (Roma in pole ma il ragazzo, essendo extacomunitario, arriverebbe a giugno) la sorpresa potrebbe essere Madiba, esterno offensivo dell’Auxerre, under 21 francese.

Fonte: Il Messaggero – Carina

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom