Rassegna Stampa

Turn over e infortuni, Garcia non si arrende: “Restiamo concentrati”

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 24-09-2014 - Ore 09:09

|
Turn over e infortuni, Garcia non si arrende: “Restiamo concentrati”

Quattro partite in dodici giorni, cominciando questa sera a Parma. Continua a ritmi asfissianti il cammino della Roma, tra campionato e Champions, con il fardello di non poter sbagliare nulla. Lo sa bene,Garcia, costretto a prendere atto dello stop di De Rossi: lesione di primo grado al soleo sinistro, muscolo del polpaccio, che lo costringerà a rientrare solamente dopo la sosta, saltando la trasferta europea di Manchester e lo scontro diretto di Torino con la Juve. «È davvero un peccato — il rammarico del tecnico — abbiamo però tante altre risorse a centrocampo, reparto che abbiamo costruito con due giocatori per ruolo. Comunque evitiamo di fare calcoli sulle gare successive e pensiamo a battere il Parma».

Confermato quindi Keita, stasera, accanto a Nainggolan, chiamato a fare gli straordinari, e Pjanic. Prima alternativa, Paredes, definito “pronto” da Garcia, che prova a spiegare il perché di tanti infortuni. «È la legge della serie. Se si fa male un giocatore e poi un altro, a volte la sfortuna vuole che si faccia male anche il terzo e il quarto. Per fortuna abbiamo una rosa ampia e sono fiducioso di rivedere in campo quanto visto con il Cagliari».

Turn over da gestire, provando a non perdere la concentrazione.«Giochiamo ogni tre giorni, bisogna dormire e stare molto attenti all’alimentazione ». In attacco rientrerà Totti, con Destro in panchina(«Con lui ho chiarito ma quello che ci siamo detti resta nello spogliatoio»).Confermato Gervinho, mentre Ljajic sembra favorito su Florenzi. «Per me non ci sono problemi con lui — spiega Garcia — in estate ha lavorato meglio di tutti gli altri, è un giocatore di talento e importante, non abbiamo un altro profilo come il suo in rosa, può essere devastante, conto molto su di lui. Serve la fiducia e la mia ce l’ha al 200%». Un riconoscimento importante all’attaccante, fischiato da parte dell’Olimpico quando subentrato contro il Cagliari.

Fonte: LA REPUBBLICA - FERRAZZA

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom