Rassegna Stampa

Tutti insieme appassionatamente

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 31-12-2013 - Ore 09:26

|
Tutti insieme appassionatamente

Finalmente tutti insieme. Oggi a Trigoria si riunirà tutta la Roma, compresi gli ultimi arrivati direttamente dal Sudamerica. Sul campo del Bernardini, infatti, si rivedranno oggi anche Dodò, Castan, Marquinho, Maicon, Taddei e Burdisso: giocatori a cui Garcia ha concesso un giorno di riposo in più per il lungo viaggio di rientro nella Capitale. Ma i compagni non ce l’hanno fatta ad aspettarli. Già ieri infatti la squadra si è radunata al centro sportivo per il primo allenamento post-Natale. Tutti con una cosa sola in testa: prepararsi al meglio per la sfida con la Juventus, che si avvicina sempre di più. Trigoria, ore 15: i ragazzi del tecnico ex Lille entrano tutti insieme sul campo. Tutti col sorriso, felici di riabbracciarsi, e concentrati per lavorare al meglio. Tra loro c’è anche Micheal Bradley, rientrato in anticipo a Roma. E ci sono gli “stakanovisti” Benatia (il centrale ha iniziato la seduta con differenziato, per poi aggregarsi ai compagni al momento del lavoro su circolazione di palla e tiri in porta), Destro e De Rossi, che hanno ricominciato a calpestare il campo del centro sportivo già tre giorni fa: gesto carico di sentimento, ma anche di voglia di rivalsa. E lo dimostrano le parole rubate a Mattia al termine di uno degli allenamenti in solitaria: «Avete visto, mi sono decurtato pure le ferie…».

Tanta carica e concentrazione per chi sta vivendo un momento d’oro: i tre che passo dopo passo, calcio dopo calcio, hanno saputo risollevare la Roma (anche solo nell’ultimo periodo). Chi era a Trigoria ma non ha lavorato con il resto del gruppo è Federico Balzaretti. Situazione che per il terzino è ormai divenuta routine. Federico è indisponibile da ormai cinque giornate, e con ogni probabilità sarà costretto a saltare anche la trasferta di Torino. Un Natale amaro, quello di Balzaretti: soffre da tempo di una fastidiosa tendinopatia al retto adduttorio, che lo costringe oramai ai box da Roma- Sassuolo del 10 novembre scorso. Trattandosi di un problema tendineo, emettere una prognosi è alquanto rischioso. Tuttavia il calciatore – che aveva ripreso a correre senza forzare prima di Natale - non dovrebbe tornare a disposizione di Garcia prima di un mese. Ma la costanza, e soprattutto la pazienza, non gli mancano: appena rientrato dal Natale a Courmayeur, l’ex Palermo si è ripresentato a Trigoria in anticipo per sottoporsi a sedute di fisioterapia. E ieri ha ricominciato a lavorare sul campo, ma da solo (assistito da Chinnici).

Per la Juve è pronto Dodò, che l’ha sostituito nelle ultime giornate di campionato. A fargli da spalla sull’altra fascia ci sarà Maicon, mentre al centro della difesa verranno schierati Castan e Benartia. A centrocampo recuperato il tridente formato da De Rossi, Strootman e Pjanic, con il rientro dopo le squalifiche del numero 16 e del numero 6. Il rebus è in attacco: Destro vuole un posto, ma c’è Francesco Totti a contenderglielo. E poi ballottaggio apertissimo per le fasce, dove al momento sono in vantaggio Florenzi e Gervinho.

Fonte: IL ROMANISTA - VERCILLO

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom