Rassegna Stampa

Ultrà neutralizzati, tam tam sui social: ci perquisiscono

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 09-11-2015 - Ore 07:40

|
Ultrà neutralizzati, tam tam sui social: ci perquisiscono

CORRIERE DELLA SERA - Perquisiti di notte e di giorno. Controllati nei bar e nei pub attorno allo stadio Olimpico. I loro «gemelli» europei - ultrà plurisegnalati - seguiti e identificati nei tour alcolici in centro: alcuni portati in commissariato e multati, altri riaccompagnati in albergo e in serata scortati all’aeroporto. La tensione per un derby annunciato ad alto rischio si è spenta con il passare delle ore. In mezza giornata - dall’alba al tramonto - polizia e carabinieri - con un massiccio spiegamento di forze (compresi tre idranti) in tutta l’area Foro Italico-Olimpico-Ponte Milvio - hanno neutralizzato in anticipo qualsiasi potenziale minaccia di incidenti. Le curve deserte - allo stadio c’erano 29.500 spettatori, 3.500 dei quali laziali, con ben 623 steward - per la protesta contro le barriere divisorie hanno fatto il resto [...] un laziale che bruciava una sciarpa romanista, altri due che accendevano fumoni colorati, un paio sorpresi a scavalcare le barriere in plexiglass da un settore all’altro. Multe per una decina di ultrà inglesi e norvegesi che, sabato notte, facevano la spola da un locale all’altro in centro. Sono stati portati in commissariato e sanzionati per ubriachezza molesta. Altri 10 sono stati fermati a ponte Milvio prima della partita e accompagnati in ufficio per essere identificati. Altri ancora sono stati seguiti sempre nei loro spostamenti dall’hotel ai pub dove hanno assistito al derby in televisione. Da uno dei locali sul lungotevere, subito dopo il 2-0 siglato dalla Roma, sono partiti cori contro il prefetto Franco Gabrielli, considerato dagli ultrà l’ideatore della divisione delle curve [...]

Fonte: CORRIERE DELLA SERA

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom