Rassegna Stampa

Un’estate a denti stretti

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 16-05-2016 - Ore 07:17

|
Un’estate a denti stretti

IL TEMPO - MENGHI - Prima di passare dalla porta di servizio della Champions e scoprire chi viene ad aprire, la Roma dovrà affrontare un’estate intensa tra Dubai, Pinzolo e States.

Mercoledì dopo pranzo i giallorossi prenderanno un volo di linea in direzione Emirati Arabi Uniti, dove si intratterranno fino a sabato e svolgeranno un allenamento (giovedì) e l’amichevole con l’Al Ahly venerdì all’Hazza Bin Zayed Stadium. Alloggeranno all’hotel Conrad di Dubai. Nella lista dei partenti non ci saranno gli 8 nazionali con la valigia pronta per la Francia: gli azzurri Florenzi, El Shaarawy e De Rossi (se verrà confermato da Conte), Nainggolan, Gyomber (prossimo all’addio), Rudiger, Digne e Szczesny. Non ci sarebbero potuti essere nemmeno i sudamericani impegnati nella Copa America, ossia il futuro portiere Alisson e i rientranti dai prestiti Sanabria e Iturbe.

Tutti gli altri, compresi coloro che andranno poi a vestire la maglia dei loro Paesi per amichevoli internazionali o, come Salah, per le qualificazioni alla Coppa d’Africa saranno invece presenti nel mini-tour ad Oriente della Roma. Torosidis sarà esentato per stare al fianco della compagna che darà alla luce il suo secondogenito.

Il rompete le righe arriverà il 21 sera, appena i giallorossi metteranno piede nella capitale, e chi potrà subito godersi le ferie dovrà presentarsi a Trigoria i primi di luglio, mentre i nazionali dovrebbero unirsi alla squadra solo nella successiva tournée americana saltando il ritiro a Pinzolo in agenda dal 9 al 17 luglio. Il 23 si volerà a Boston, esclusa la possibilità di partecipare all’International Champions Cup la Roma disputerà almeno due amichevoli (Real Madrid e Liverpool le avversarie già sicure) e tornerà a casa tra il 4 e il 6 agosto (dipende dall’eventuale terzo test). Il 5 c’è il sorteggio dei preliminari di Champions, Totti e compagni rischiano di fare gli scongiuri dall’aereo, ma difficilmente dall’urna uscirà qualcosa di buono visto che i giallorossi sarebbero teste di serie solo nel caso in cui nemmeno una tra Ajax, Anderlecht e Shakthar Donetsk superi il terzo turno preliminare. Lo scopriranno il 3 agosto. Occhio anche allo Zenit, che ieri ha pareggiato allontanandosi dal Rostov (in campo oggi): se dovesse arrivare secondo, in virtù del ranking migliore, andrebbe in prima fascia, dove da ieri c’è ufficialmente il Manchester City, 4° classificato in Premier grazie all’1-1 in casa dello Swansea. Lo United dovrebbe fare 19 gol per superare il futuro club di Guardiola.

Il 16-17 agosto si inizia a fare sul serio con l’andata dei playoff di Champions, una settimana dopo si giocherà il ritorno e di mezzo c’è la prima giornata di Serie A. Non c’è tempo per rotolare sull’erbetta.

 

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom