Rassegna Stampa

Un Ljajic stellare fa il verso a Balotelli (Video)

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 26-04-2014 - Ore 19:50

|
Un Ljajic stellare fa il verso a Balotelli (Video)

Davanti a un Milan con il compito di salvare stagione e allenatore, la Roma si è dimostrata spietata e ha allungato la striscia di vittorie consecutive: 9 i successi di fila e sembra di rivivere le emozioni di inizio stagione. La squadra si sente forte e questa consapevolezza la dimostra giorno dopo giorno sul campo. Non sono bastati gli infortuni di Strootman e Benatia a rallentare la formazione di Garcia, che si è solo appoggiata su nuovi protagonisti. Come Ljajic. Il diamante grezzo brilla sempre di più e sembra aver messo da parte l’atteggiamento svogliato che Rudi gli rimproverava. Con la continuità è più facile ritrovare il sorriso e i dubbi sul futuro diventano più sbiaditi: «Sono venuto a Roma per restarci a lungo», ha detto Adem dopo la vittoria sul Milan. «Ѐ forte, ce lo godremo», aveva annunciato poco prima dello show giallorosso il ds Sabatini. Ljajic e la Roma sono sulla stessa lunghezza d’onda e il serbo si è preso anche il cuore dei tifosi, non solo per le giocate tutta tecnica e fantasia viste all’Olimpico da 50 mila persone.

Il gesto che li ha conquistati c’entra poco col calcio giocato: le telecamere hanno «beccato»Adem mentre prendeva in giro Balotelli, oggetto degli insulti degli spettatori di parte romanista per l’intera partita. Dopo l’ennesima caduta accentuata dall’attaccante rossonero, Ljajic gli ha fatto il verso e il video sta facendo il giro del web: in poche ore sono quasi 45 mila le visualizzazioni.

 

Ѐ come se il suo sfottò rappresentasse il pensiero del tifo. La standing ovation regalata invece a Pjanic ha innalzato il bosniaco al livello del capitano. Lo stadio si alza solo davanti ai campioni, ma è come se ieri sera Miralem si fosse mascherato da Totti e il gol è solo la perla che rende più preziosa una prestazione super sotto tutti i punti di vista. Ha azzeccato l’89% dei passaggi e toccato più di 100 palloni. Sono sei i gol messi a segno in questo campionato, tanti quanti ne aveva fatti nei due anni di serie A precedenti. Urge rinnovo. La mediana che affronterà il Catania sarà priva di Nainggolan, che ha raggiunto il limite massimo di cartellini e dovrà stare fermo un turno.

 

Al suo posto Taddei, emozionato dallo striscione che i tifosi gli hanno dedicato ieri sera: «Sei un esempio da rinnovare». In difesa qualche problema che però non allarma Garcia: il brutto fallo di Robinho ai danni di Toloi non ha provocato grossi danni e il brasiliano dovrebbe riuscire a superare la contusione alla gamba sinistra negli otto giorni che mancano al prossimo impegno.

C’è anche Benatia sulla via del ritorno: dopo una settimana di differenziato è quasi pronto per il ritorno in campo. Con il Catania vuole almeno andare in panchina. Il tecnico francese ha concesso un riposo lungo tre giorni alla squadra, che tornerà ad allenarsi martedì mattina, a poche ore di distanza dalla gara tra Juventus e Sassuolo. C’è chi spera nello «scherzetto» dell’ex romanista Di Francesco e chi, come Rudi, si augura semplicemente che i neroverdi non vadano in gita a Torino, perché anche una «piccola» può ravvivare un campionato semi-chiuso. Il Sunderland di Borini ne è la prova.

(iltempo.it - Menghi)

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom