Rassegna Stampa

Un pallone da tre punti

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 01-08-2016 - Ore 06:52

|
Un pallone da tre punti

IL MESSAGGERO – FERRETTI - Non è ancora tempo di chiudere gli ombrelloni, per carità; anzi, agosto ha preso vita solo da poche ore e all’appello dell’italiano medio mancano almeno altre quattro settimane abbondanti di cocomero, sole e bagni. Ma per il tifoso di calcio il mese più vacanziero dell’anno rappresenta l’inizio ufficiale della sua attività. Ombrelloni aperti, insomma, ma sciarpa (quella leggera, però…) e panino con la frittata, e pure telecomando, a portata di mano. Agosto, calcio mio ti riconosco. Pronti, via. E si (ri)parte venerdì con il botto, cioè con i sorteggi dei preliminari di Champions che vedranno la Roma impegnata a raggiungere la Juventus e il Napoli nella fase a gironi. Lo stesso giorno, sorteggio anche per il play off di Europa League, con il Sassuolo impegnato il giorno prima contro il Lucerna per coronare il sogno di arrivare in Europa. E, sempre venerdì, inizio del campionato olandese. Sabato la sfida per la Supercoppa di Francia tra Psg e Lione e, ventiquattro ore dopo, quella tra il Leicester di Claudio Ranieri e il Manchester United di Josè Mourinho per il Community Shield.

TOCCA ALLA FRANCIA – Venerdì 12 partirà la Ligue 1 orfana di Zlatan Ibrahimovic e, il giorno seguente, la Premier League targata Italy con Ranieri, Antonio Conte e Francesco Guidolin oltre a Mou e Pep Guardiola. Alla vigilia di Ferragosto, poi, due appuntamenti di Supercoppa: in Spagna, Siviglia-Barça (gara d’andata), e in Germania, Borussia Dortmund-Bayern Monaco, primo impegno ufficiale per Carlo Ancelotti alla guida dei bavaresi. Scavallato il 15, ecco la partita della Roma nel preliminare di Champions ma la data esatta, oltre che il nome dell’avversario, si conoscerà solo venerdì prossimo: in campo il 16 o il 17, comunque, da lì non si sfugge. Mercoledì 17 è in programma la sfida di ritorno tra Barcellona e Siviglia poi, dopo un break di due giorni, il probabile inizio della Serie A. Probabile, e non ancora certo, solo perché il fischio d’avvio del campionato, previsto ufficialmente per il 20, sarà dato dalla Roma contro l’Udinese ma il club giallorosso potrebbe chiedere alla Lega l’anticipo al venerdì in vista del ritorno del preliminare (23 o 24). Nel caso in cui la Roma fosse chiamata a giocare l’andata il 17, difficilmente chiederebbe di affrontare l’Udinese due giorni più tardi. Sabato 20, comunque, la Juventus campione d’Italia sarà sicuramente in campo contro la Fiorentina per il posticipo serale dell’anticipo della prima giornata di campionato. E per cominciare a difendere, con un Gonzalo Higuain in più, i suoi cinque scudetti di fila. A tutto questo va aggiunto che sabato 19 scatterà la Liga, che già oggi si annuncia come un lungo duello a tre tra il Barcellona di Leo Messi, il Real Madrid di Cristiano Ronaldo e l’Atletico di Diego Simeone. Ricordato che il 23 e il 24 ci saranno le gare di ritorno del preliminare di Champions (Roma in campo, in pratica), giovedì 25 ci sarà il sorteggio per la fase a gironi della Coppa dalle Grandi Orecchie e che venerdì 27 comincerà la Bundesliga.

VAR E ROSSO – Tornando alla Serie A, il rivoluzionario utilizzo (virtuale, per ora) della “moviola in campo” comincerà solo il primo ottobre. Nessun impatto sulla gara in corso, sia chiaro. La Var, video assistant referee, comincerà ad essere operativa soltanto tra un paio di anni. Nell’attesa, va detto che dalla prima di campionato non sarà più punito con il rosso il portiere che interrompe una chiara occasione da gol in area di rigore. E cartellino giallo solo per il fallo di mano che interrompe un’azione giudicata pericolosa.

Fonte: Il Messaggero - Ferretti

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom