Rassegna Stampa

Un tifoso lo sgrida, Pjanic pensa all’addio

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 18-03-2015 - Ore 08:12

|
Un tifoso lo sgrida, Pjanic pensa all’addio

Sarà una coincidenza o forse solo sfortuna, di certo se c’è aria di contestazione in città il primo a farne le spese è sempre Pjanic. Dopo quella sicuramente più dura che lo coinvolse personalmente nel post 26 maggio, ieri il bosniaco è stato involontario protagonista di un siparietto con un tifoso romanista che lo ha notato casualmente in strada a margine di un’iniziativa organizzata dalla fondazione del club giallorosso.

Dall’auto ferma in mezzo alla strada è partita la polemica rivolta al numero 15: «Ancora così state? Ma quando vincete, vi rendete conto che avete perso contro la Sampdoria?». Il bosniaco si è girato rispondendo con tono tranquillo: «È un periodo negativo, non lo facciamo certo apposta. Lo so hai ragione, ma giovedì con la Fiorentina vinciamo».

Scosso dall’accaduto, nella testa di Pjanic è sempre più concreta l’idea di poter terminare l’avventura nella capitale. Aspettando giugno, il ragazzo ascolterà possibili offerte prima di discuterne a tavolino con la società.

Nel frattempo Keita ha chiesto scusa dopo l’evitabile espulsione per proteste nei confronti dell’arbitro Calvarese. Prima del tweet di pace, «Sono molto triste per il rosso e la sconfitta, tenevo molto alla partita. Mi scuso con società,compagni e tifosi», il maliano ha ammesso il proprio errore all’interno dello spogliatoio, chiarendosi anche con Garcia e lo stesso Sabatini. Nel momento di difficoltà la società ha comunque minimizzato l’accaduto, nonostante ora Keita (che ha ricevuto un turno di squalifica) sarà costretto a saltare la gara di campionato con il Cesena rimanendo in diffida.

Nell’immediatoè già tempo di pensare alla sfida degli ottavi di ritorno di domani in Europa League con la Fiorentina. Contro i viola, Garcia spera almeno di poter recuperare tra i convocati gli acciaccati De Rossi e Manolas scesi in campo con il gruppo soltanto per la prima parte della seduta. Per entrambi, nonostante filtri ottimismo, si deciderà soltanto oggi. Primo giorno di lavoro completo invece per Ibarbo, che punta alla convocazione e può rientrare in campo a Cesena.

Infine ieri Strootman è tornato in Olanda per una visita di controllo al ginocchio preventivata con il suo chirurgo.

Fonte: Il Tempo – Serafini

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom