Rassegna Stampa

Una Champions stregata Pjanic boccia la Roma «Non doveva succedere»

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 21-10-2015 - Ore 07:56

|
Una Champions stregata Pjanic boccia la Roma «Non doveva succedere»

GAZZETTA DELLO SPORT - CECCHINI - Uno che avrebbe i titoli per avere il cuore diviso a metà, Rudi Voeller, commenta così: «E’ stata una partita incredibile». Proprio vero, ma le facce della Roma, alla fine, non sprizzano di gioia. Non ci credete? Ascoltate Pjanic. «Peccato, questa partita doveva finire diversamente visto il gioco che abbiamo proposto. Dopo il rigore non felice abbiamo reagito molto bene. Era vietato pareggiare questa partita. E’ stato un nostro errore, perché l’avevamo in mano, eravamo padroni del campo. Hanno fatto il 3-4 di fortuna e poi il 4-4. In Champions, purtroppo, reagiamo invece di agire dall’inizio. A Bate eravamo sotto 3-0 poi 3-2 qui 2-0 poi 4-2. Non deve succedere, oggi abbiamo perso due punti. Certo, questa partita non ha nulla a che vedere con quella di Borisov. Stavolta siamo stati nettamente superiori, ma passare da 4-2 a 4-4 non deve succedere, è colpa nostra. A 10 minuti dalla fine non dovevamo prendere due gol, ma difendere il risultato e prendere 3 punti». 
RUDIGER SPIEGA Sul banco degli imputati c’è senz’altro Rudiger. «All’inizio abbiamo dormito poi ci siamo ripresi ma non ho spiegazioni per quello che è successo dopo. Il terzo gol ci ha impietrito ed abbiamo preso il quarto». Rammaricato è anche Iago Falque, che pure ha dato una scossa: «Stavamo giocando molto bene, poi un grande gol ha dato la spinta finale al Bayer. Peccato, stavamo portando a Roma un grande risultato. La rimonta poi è stata anche merito loro e del tifo, e noi abbiamo sofferto un po’. E’ più questo che un nostro calo di concentrazione. Da salvare comunque c’è tanto. Di buono c’è tanto. Abbiamo fatto meglio di loro: nei primi e negli ultimi minuti abbiamo sbagliato un po’ ma nel complesso abbiamo fatto una partita molto positiva. Per passare il turno dovremo fare 6 punti in casa, ma anche a Barcellona ce la giocheremo». 
RABBIA NAINGGOLAN L’ultima spiegazione è di Nainggolan. «Abbiamo fatto altre scelte sbagliate per aumentare il vantaggio. Meritavamo di vincere. Quando recuperi dal 2-0, non puoi farti riprendere, soprattutto per come stavamo giocando. Tra l’altro, se guardiamo gli ultimi 2 gol, abbiamo perso palla in modo stupido, rischiavamo la giocata in momenti in cui non dovevamo farlo». A chi manca un sorriso il Sabatini pensiero:«Salah non sarà squalificato dalla Fifa, non ne esistono i presupposti». 

Fonte: GAZZETTA DELLO SPORT - CECCHINI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom