Rassegna Stampa

Una difesa a tre e mezzo per blindare la Roma

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 02-02-2016 - Ore 08:34

|
Una difesa a tre e mezzo per blindare la Roma

LA GAZZETTA DELLO SPORT - STOPPINI - Lezione di fase difensiva firmata Luciano Spalletti: Vi spiego come si difende. E vi spiego, soprattutto, che si può difendere anche in più modi. Linea a quattro, linea a tre, «difesa a tre e mezzo», come l’ha ribattezzata il tecnico toscano. Zukanovic sarà un mezzo centrale e mezzo terzino, il totale fa uno: il giocatore giusto — per caratteristiche — per passare da un’azione all’altra dalla difesa a tre a quella a quattro. El Shaarawy tutta fascia è storia possibile solo se a coprire le spalle al Faraone c’è proprio il bosniaco, bravo a scalare di qualche metro fin sulla fascia per diventare terzino a tutti gli effetti. E così va: centrale quando il pallone ce l’ha la Roma, terzino quando ad attaccare sono gli altri. Rüdiger tornerà centrale (Manolas è squalificato), dopo aver stupito positivamente da esterno destrocontro il Frosinone. Spalletti ha scoperto un jolly. Alla guida, stasera, ci sarà sempre De Rossi. Il tutto per provare a dare segnali tangibili di una crescita collettiva. Perché la Roma di Spalletti ha sempre subito una rete: Verona, Juventus, Frosinone, mai la porta imbattuta.

 

Fonte: La Gazzetta dello Sport - Stoppini

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom