Rassegna Stampa

Una lunga storia d’amore forse giunta al capolinea

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 21-02-2016 - Ore 08:00

|
Una lunga storia d’amore forse giunta al capolinea

IL TEMPO - GIUBILO - Ci pensa Spalletti a dare un pizzico di condimento a una domenica insipida. La novità è il posto di titolare assicurato al Capitano, che da tempo non partiva dall’inizio. Ma le parole del tecnico, Francesco non le ha prese bene. Nell’intervista al Tg1, Totti era sembrato propenso a un addio che fino a qualche mese fa nessuno riusciva neanche a ipotizzare. Stavolta però gli accenti sono assai meno concilianti, non soltanto nei confronti di un tecnico con il quale non aveva trovato mai un grande feeling, ma anche verso la società. Adesso si aspetta l’arrivo di Pallottaper un faccia a faccia che non promette nulla di buono. La sensazione è quella di una possibile rottura senza rimedio. Una storia d’amore che non ha avuto precedenti e non avrà eredi, nel campionato italiano. Nessun segnale di un possibile ritorno di fiamma, timidi spiragli di un futuro in altro luogo, del quale la proprietà americana non sembra molto entusiasta. L’idillio che lega Francesco ai tifosi romanisti è solido e resta indissolubile, un dato di fatto che la società non potrà ignorare. La mano tesa di Spalletti, con l’annuncio di un posto da titolare per la notturna con il Palermo, non è un segno di pace che possa influire sugli sviluppi di un rapporto ormai incrinato. A quarant’anni, Francesco vorrebbe ancora un ruolo da protagonista che però il tecnico non è in grado di garantirgli. E tutto questo avrà il suo peso quando ci si dovrà mettere attorno a un tavolo per ritagliare, se possibile, un nuovo spazio per quello che rimane l’esponente più fulgido della storia del club giallorosso.

Fonte: IL TEMPO - GIUBILO

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom