Rassegna Stampa

Una Roma all'arrabbiata

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 09-11-2013 - Ore 09:48

|
Una Roma all'arrabbiata

Rudi Garcia entra nella sala conferenze di Trigoria con passo veloce, l’occhio imbronciato,nervosetto. Freme.Devechiarire,deve difendere laRoma, che non è certo in crisi per un pari rimediato a Torino dopo dieci vittorie consecutive: un uno a uno arrivato anche per qualche svista arbitrale oltre che per errori di gioco, di reparto e/o singoli. Un pari ci può stare, insomma. La sua Roma non è affatto abbattuta, anzi è «arrabbiata, che già pensava alla partita successiva»,dice il tecnico francese. Che sembra avere una voglia matta di tornare in campo. Ma il momento è praticamente arrivato. Domani c’è il Sassuolo, non il Real Madrid. E la sera c’è Juve-Napoli. «Prima dobbiamo vincere con il Sassuolo. In quel caso guadagneremopunti all’una, all’altra, o a tutte e due. Cosa preferisco? In questi casi mi prendo sempre il pareggio, così le stacchiamo entrambe. Nulla è chiuso riguardo la lotta scudetto. Sempre meglio essere davanti ed avere il maggior scarto possibile sulquarto,però».

LA RISPOSTA A RAFA Il tecnico del Napoli, Benitez,hafatto capire che la Roma può contare su quei tre punti in più per via dell’alleggerimento dagli impegni di coppa. «Se fai 31 punti su 33 non è soltantoperchégiochiunasola volta a settimana. Abbiamo una voglia grandissima di continuare la nostra marcia in avanti: è finita la serie di vittorie, nonquella di risultati positivi. Gli errori arbitrali? C’è una classifica che dimostra che senza sviste siamo primi con più nove sulle inseguitrici? Mettiamo quella,allora... (ride,ndr).La classifica attuale mi va bene, siamo primi per il momento e abbiamo vogliadiprenderepunti ».

TOTTI LOGORA CHI CE L’HA? Un rischio aver costruito il gioco della Roma attorno al capitano? Totti ora non c’èma Garcia simettedavantialgruppoelodifende anche in questo caso. «Anche Napoli e Juve corrono il rischio di perdere Higuain e Tevez, è così, normale. Ovvio, quando una squadra ha un giocatore di alto livello, un fuoriclasse, è sicuramente meglio averlo sempre a disposizione.Maper il momento, anche se non vinciamo in maniera spettacolare come col Bologna, abbiamo conquistato 10 puntisu12senzail capitano.Almomento la sua assenza e quella di Gervinho non conta enormemente, ma conterà se il tempo di recupero si allunga, questo è sicuro. Gervinhopermepuòandarein nazionale, l’importante è che non si corrano rischi. E comunque spero di recuperarlo per il Sassuolo,però non lo so. Lo dico da tre settimane che spero di averlo a disposizione ma non èmai successo. Per fare la migliore stagione possibile è meglio non avere infortuni importanti. Per il momento non è il caso,ma per adesso abbiamo preso 7 punti su 9. Forse 10 su 12, quando Totti e Gervinho sono usciti con il Napoli non si era ancora fatto risultato».

I CRONISTI SPIONI Garcia, prima della conferenza, a microfoni e telecamere ancora spente, esprime tutto il suo disappunto su quei cronisti che «spiano » dai muretti, arrampicati sulle macchine etc etc etc, i suoi allenamenti a porte chiuse. «Ho sempre dato la mia disponibilità, ma se continuate così mi faccio venire la lingua di legno». Come a dire, non parlo più. Benissimo. Giusto il suo disappunto, giusto anche che lo manifesti, ma dalla Francia alla Spagna o in ogni parte del mondo, non esiste un cronista che abbia l’occhio discreto. Questione di professione, di ruoli. È il gioco delle parti e forse questa è la situazione in cui non ha torto nessuno. Quindi, nessunosioffenda.

Fonte: Il Messaggero

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom