Rassegna Stampa

Vai Vainqueur Garcia si fida: la Roma girerà attorno a lui

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 27-10-2015 - Ore 07:51

|
Vai Vainqueur Garcia si fida: la Roma girerà attorno a lui

GAZZETTA DELLO SPORT - PUGLIESE - «Sono felice, perché William ha capito bene quello che volevo da lui». Sono le parole con cui Garcia dopo Firenze si è riferito a Vainqueur, entrato dopo il 2-0 per sostituire De Rossi. Parole già proiettate alla sfida di domani, quando Garcia consegnerà al mediano francese le chiavi del centrocampo. 
A CACCIA DI RICCHEZZA Sarà la prima da titolare per Vainqueur. E sarà anche la prova del nove, per capire se e quanto potrà aiutare. Senza De Rossi (out per squalifica come Salah, rientreranno con l’Inter), toccherà ancora a lui fare il regista, come a Firenze. Solo che questa volta non dovrà solo preoccuparsi di abbassarsi, compattarsi, tenere strette le linee difensive, ma anche di creare gioco. Insomma, lanciare la fase offensiva. Dovesse andar bene, Garcia avrebbe la certezza di un’alternativa in più in mezzo al campo. In attesa che tornino Keita (dopo la sosta) e Strootman. L’olandese ieri ha svolto un controllo (positivo), dopo l’operazione del 1° settembre per il riposizionamento del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro. Venerdì aveva anche corso un po’. Ma stop ai facili entusiasmi, per rivederlo in campo bisognerà aspettare almeno un mese. In questa prima fase della riabilitazione (area medica) la corsa serve per capire la qualità del movimento. Nella fase-2 (area tecnica, al via dal 3° mese post-operatorio) potrà lavorare anche sul campo. 
PARLa BALDISSONI Intanto ieri il d.g. Baldissoni ha parlato a lungo. Difendendo Garcia («Mai stato in discussione, abbiamo un rapporto molto franco, in passato alcune dichiarazioni sono state poco fortunate e glielo abbiamo detto»), tornando su Totti («Fa ancora parte del gruppo, quando vorrà smettere a lui il diritto di scegliere in quale settore continuare nella Roma»), lo scudetto («Temo soprattutto la Roma, siamo attrezzati per vincerlo») e su di un derby senza curve («Sarebbe triste, stiamo lavorando per risolvere il problema e siamo vicini alla soluzione»). Poi i dati snocciolati all’assemblea dei soci: 190 milioni di plusvalenze in 3 anni, il bilancio approvato con un -38 milioni e 769 mila euro e il rapporto tra ricavi e costo del personale sceso in 3 anni dall’89 al 75%. 

Fonte: GAZZETTA DELLO SPORT - PUGLIESE

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom