Rassegna Stampa

Via i gioielli? Sì, la Roma ci sta pensando

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 07-07-2013 - Ore 09:59

|
Via i gioielli? Sì, la Roma ci sta pensando

E’ bastato qualche rumors di troppo per far diventare la Roma il supermarket dei sogni. Degli altri. Sembra che le big d’Europa abbiano deciso di saccheggiare la “povera” Roma privandola dei suoi uomini migliori. Pagandoli anche a caro prezzo a quanto pare. Saprà resistere il club giallorosso? E a che prezzo?

MARQUINHOS - Il più appetito ed appetibile è sicuramente Marquinhos, per il quale Leonardo è piombato a Roma e il Barcellona ha risposto chiamando subito a sè il procuratore del ragazzo. La prima offerta del Barcellona, 20 milioni, formulata un paio di settimane fa, è stata respinta educatamente ma con fermezza al mittente. L’affondo del Psg, che ha offerto 25 milioni, ha messo in allarme gli azulgrana che adesso sarebbero disposti ad offrire alla Roma la stessa cifra stanziata per arrivare a Thiago Silva: 32 milioni di euro! E a queste cifre chiunque, anche la Roma, comincerebbe a vacillare per tutta una serie di motivi. Incassando una cifra simile la Roma potrebbe intervenire pesantemente in altri reparti rinforzando sicuramente la squadra. Ma perderebbe proprio il giocatore che più degli altri ne ha illustrato la nuova filosofia. Quella di creare negli anni, partendo dai giovani, una squadra in grado di reggere nel tempo ai massimi livelli. Diciamo la verità, Sabatini è stato bravissimo a scovare Marquinhos, il colpo del decennio visto che dai tre milioni iniziali il suo valore si è praticamente decuplicato in un anno. Ma ora è davanti al bivio: dichiararlo incedibile e farsi riempire le orecchie di cera, oppure percorrere la strada dell’asta. (...)
 
DE ROSSI - Il caso è diverso. Per Daniele si sono mossi Psg e Chelsea. Mourinho lo vorrebbe a Londra e lui, dopo lo sfogo in nazionale e una stagione problematica in giallorosso, sarebbe sul punto di accettare la corte di Mou. La Roma cedendo De Rossi, oltre ad incassare una cifra vicina ai 15 milioni di euro, si libererebbe di un contratto onerosissimo, da 6 miliardi netti per i prossimi quattro anni. Ma perderebbe anche De Rossi, non uno qualsiasi. La sensazione è che alla fine sarà Daniele a decidere il da farsi. Sicuramente non prima di aver parlato con Garcia che ha promesso di confessare uno ad uno i suoi nuovi allievi in questi giorni a Trigoria. Certo, privandosi di De Rossi la Roma si troverebbe ancor più sguarnita in un reparto che invece avrebbe bisogno di rinforzi di alto livello. Nell’eventuale trattativa con il Chelsea, Sabatini potrebbe anche inserire il giovane terzino destro brasiliano Wallace (19 anni) acquistato dal Chelsea ma con problemi di tesseramento in Premier League. (...)
 
PJANIC - Dopo aver soffiato Paulinho e Jedvaj, il Tottenham (o se volete Baldini) prova a portare Pjanic a Londra. Anche in questo caso la Roma deve decidere cosa farà da grande. Se puntare o no su alcuni giocatori di talento ma reduci da una stagione luci e ombre. E’ proprio il caso del bosniaco per il quale la Roma ha rifiutato l’offerta del Borussia Dortmund (12 milioni). Ma se come sembra il Tottenham ne offrisse 20? Anche in questo caso il dubbio si insinuerebbe spontaneo nelle maglie delle ferree convinzioni di casa giallorossa. Insomma, considerando anche Osvaldo, quasi fatta con il City, la Roma potrebbe addirittura arricchirsi e rifare completamente la squadra vendendo i suoi gioielli che però l’hanno portata al settimo e al sesto posto, perdendo rovinosamente la finale di Coppa Italia. (...)

Fonte: CORSPORT (R. BOCCARDELLI)

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom