Rassegna Stampa

«Abbonamenti venduti senza sapere della barriera»

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 04-11-2015 - Ore 09:06

|
«Abbonamenti venduti senza sapere della barriera»

CORRIERE DELLA SERA - Lunedì l’affondo del prefetto Gabrielli: «Quando sono arrivato mi hanno fatto notare che le due curve, in particolare quella della Roma, aveva una capienza abnorme. Da quella ipotetica di 7.500 si arrivava a 12-13 mila. Le società hanno subìto la decisione e non ci hanno dato una mano». Ieri la risposta della Roma, per bocca del responsabile della biglietteria, Carlo Feliziani: «Il 15 aprile è partita la campagna abbonamenti e la Curva Sud centrale è andata quasi esaurita in un mese e mezzo. Il documento del 26 giugno comunica una serie di iniziative, indicate dal questore, che bisognava adottare all’Olimpico per aprirlo. Quello che ci è stato comunicato era insindacabile. Se non avessimo adottato quelle richieste l’alternativa era chiudere lo stadio». La Roma smentisce, così, di essere stata a conoscenza della limitazione dei posti e di avere comunque vend uto gli abbonamenti. Il rapporto tra ultrà e Pallotta, atteso per il derby, resta molto conflittuale. La Sud, come la Nord laziale, non entrerà neppure per la partita più sentita dell’anno. Per la prima volta il derby sarà senza tifo organizzato. Questa sera agli 800 tifosi del Leverkusen verranno distribuite brochure per raggiungere Villa Borghese e l’Olimpico. 

Fonte: CORRIERE DELLA SERA

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom