Rassegna Stampa

«MilleColori», domenica festa dei baby calciatori in ricordo di Aylan

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 06-10-2015 - Ore 07:57

|
«MilleColori», domenica festa dei baby calciatori in ricordo di Aylan

CORRIERE DELLA SERA - Il calcio come mezzo di comunicazione, per dare un nuovo spazio per interagire e conoscersi meglio a 350 bambini in rappresentanza di 32 paesi. E anche un modo per ricordare Aylan, il bimbo siriano trovato senza vita sulle spiagge di Bodrum, in Turchia. 
Domenica prossima allo stadio dei Marmi, MilleColori, iniziativa che festeggia il sesto anno di vita, porterà sul prato del bellissimo impianto del Foro Italico un messaggio di pace ed accoglienza, non certo strillato inno all’integrazione a cui sarà dato il via con un torneo di calcio non competitivo. Due ore in cui bambini e bambine provenienti un po’ da tutte le zone del mondo e che vivono in Italia faranno amicizia con la palla tra i piedi, prima di partecipare ad un appetitoso «terzo tempo» nel quale potranno assaggiare i piatti tipici delle tante nazioni presenti. 
MilleColori nasce da un’idea di Massimo Morezzi, ex calciatore che da trent’anni vive attivamente il mondo dello sport come fisioterapista, e ha, tra le altre cose, l’obiettivo di facilitare l’interazione culturale tra i piccoli bomber. Un modello che Morezzi ha contribuito ad esportare, andando a promuovere il gioco più amato anche nelle zone più periferiche e povere del pianeta. 

Fonte: CORRIERE DELLA SERA

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom