Rassegna Stampa

«Primato ok ma ora è vietato sbagliare»

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 26-10-2015 - Ore 08:17

|
«Primato ok ma ora è vietato sbagliare»

IL MESSAGGERO - ANGELONI - Uno del branco (citando Garcia), forse il capo branco è Radja Nainggolan. Uno che non si ferma e va a raccogliere tutti i palloni, anche quelli fuori mano. Garcia chiede di stare sotto la linea della palla e la Roma sfodera la prestazione di carattere, vedi quella con il Barcellona. Radja è il primo rappresentante di questo "credo", figlio dell'emergenza e della voglia di vincere ad ogni costo. «Abbiamo giocato da squadra, sempre compatti e ripartendo bene. Siamo riusciti a far male alla Fiorentina. Potevamo segnare di più ma siamo molto soddisfatti per il risultato». Una Roma sicuramente più concentrata rispetto alle ultime apparizioni. «Dopo la delusione di Leverkusen l'allenatore ci ha chiesto più attenzione in fase difensiva. L'importante era stare compatti e ripartire: siamo stati bravi a farlo e siamo molto contenti per la vittoria». Quando la Roma era prima in classifica per la prima volta, lui era a Cagliari. Nainggolan si gode questo primato. «E arriva dopo aver giocato la partita più difficile fino ad oggi. E' stata una gara quasi perfetta. Lo scudetto? Siamo li. Non possiamo fare lo stesso errore dell'anno scorso e sentirci già primi quindi bisogna lottare ogni settimana perché non c'è una partita facile. Stiamo dimostrando di essere squadra».

Fonte: IL MESSAGGERO - ANGELONI

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom