Rassegna Stampa

È già ora di Champions ed Europa League

condividi su facebook condividi su twitter Redazione 20-06-2016 - Ore 09:39

|
È già ora di Champions ed Europa League

LA GAZZETTA DELLO SPORT - LONGO - A meno di un mese dalla finale di Champions League, oggi c’è il primo atto ufficiale delle coppe europee 2016-2017 che vedranno al via 78 squadre nel più importante torneo continentale e 188 in Europa League (33 retrocesse dalla Champions): inevitabile con un lotto di partecipanti così ampio che il lungo cammino verso le due finali inizi con il ricordo ancora fresco di Sergio Ramos che alza la coppa sotto il cielo di Milano.

TURNI PRELIMINARI - Il via è rappresentato dal sorteggio di Nyon che stabilirà gli accoppiamenti dei primi due turni di qualificazione. In Champions al primo doppio confronto partecipano 8 squadre, cioè le piccolissime del continente: tra di loro La Valletta di Malta, The New Saints del Galles e gli estoni del Flora Tallinn. Una di queste sarà l’avversaria (andata il 28-29 giugno, il ritorno il 5-6 luglio) del Tre Penne, ultima nel ranking Uefa tra tutte e 78 le partecipanti, la squadra che lo scorso 27 maggio ha vinto il titolo nazionale di San Marino. I campioni del Titano sono alla terza partecipazione al primo turno di qualificazione della Champions. Nel 2011-2012 incassarono un complessivo 11-0 dai lussemburghesi del Dudelange mentre nel 2013-2014 furono eliminati dallo Shirak, squadra armena, togliendosi però la soddisfazione di vincere 1-0 la gara di ritorno al Fonte dell’Ovo (500 spettatori) dopo lo 0-3 subito in trasferta all’andata. Quest’anno il sogno è grande, uno di quelli che si possono raccontare un giorno ai nipoti: approdare al secondo dove, per intenderci, entreranno in gioco squadre come Salisburgo, Bate Borisov, Legia Varsavia, Copenaghen, Rosenborg e, soprattutto, Celtic Glasgow. Il Tre Penne schierato al Celtic Park mentre sugli spalti intonano «You’ll never walk alone», una favola moderna e per regalarsela nelle scorse settimane era stato lanciato un appello: l’obiettivo era di reclutare un difensore e un attaccante in prestito da club più prestigiosi, magari professionistici. Si pensava a un impiego part time, come capitato nel passato ad da altri ex calciatori di Serie A come Aldair che nel 2007 giocò il preliminare con il Murata contro i finlandesi del Tampere o a Damiano Tommasi che lo scorso anno disputò i preliminari di Europa League con La Fiorita contro il Vaduz. Due partite con l’obiettivo di regalarsene altre due nel più grande torneo calcistico continentale e per scrivere questa favola era stato persino ipotizzato il nome di Antonio Cassano. Alla fine, però, non se n’è fatto nulla e ad affrontare il doppio confronto sarà un Tre Penne «autoctono», con un paio di rinforzi rispetto a quello della passata stagione: Stefano Fraternali, difensore centrale «strappato» ai rivali del La Fiorita e, come ingaggio temporaneo, l’attaccante Marco Agostinelli, classe ‘78, con una carriera discreta spesa tra Lega Pro e la Serie D. «Non abbiamo particolari desideri per questo sorteggio – racconta il d.s. Maurizio Di Giuli – ma per una questione di logistica della trasferta sarebbe meglio andare a Malta o, al limite, in Galles, mentre l’Estonia sarebbe sicuramente più impegnativa».

PLAYOFF - Al termine dei 3 turni di qualificazione saranno promosse 15 squadre che si uniranno alle 5 già qualificate (Manchester City, Porto, Villarreal, Borussia Mönchengladbach e Roma) per disputare i playoff. Per i giallorossi si annuncia uno spareggio da brividi, con City, Porto, Shakhtar, Villarreal, Mönchengladbach come possibili avversarie. E dopo, in caso di qualificazione ai gruppi, nel sorteggio saranno in quarta fascia mentre la Juve campione d’Italia e il Napoli saranno, rispettivamente, in prima e in seconda.

EUROPA LEAGUE - Nella coppa «minore» a partecipare al primo turno preliminare sono addirittura 96 squadre, tra cui proprio La Fiorita di San Marino (nella quale è atteso il bis di Tommasi). Due le italiane già qualificate alla fase a gruppi, l’Inter e la Fiorentina (al sorteggio saranno entrambe in prima fascia) mentre il Sassuolo entrerà in scena nel terzo turno di qualificazione in programma il 28 luglio e il 4 agosto). Gli emiliani per raggiungere le altre rappresentanti italiane nei gruppi dovranno comunque superare anche il playoff che si giocherà il 18 e il 25 agosto.

Fonte: La Gazzetta dello Sport - Longo

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom