Cool Tura

Antonio Giuliani torna il 4 agosto al Centrale: "Una risata per salvarci dallo stress e dalle paure"

condividi su facebook condividi su twitter 31-07-2016

| | Commenti →
Antonio Giuliani torna il 4 agosto al Centrale:

Fuoriclasse indiscusso della comicità italiana, da anni diverte il pubblico senza perdere occasione di far riflettere, tra una risata e l'altra. Antonio Giuliani, il prossimo 4 agosto, sarà di scena nella splendida cornice del Centrale del Tennis col suo nuovo spettacolo "No stress", scritto a quattro mani con Maurizio Francabandiera. A noi di Insideroma ha raccontato da dove è nata l'idea del nuovo show e, da grandissimo tifoso giallorosso, il suo pensiero sul momento della Roma.

"Io e Maurizio abbiamo deciso di chiamare così lo spettacolo dopo che, qualche mese fa, è uscita la notizia che io ero in fin di vita, notizia non vera, perchè io ero in ospedale ma per una visita di routine, qualcuno invece ha pensato bene di chiamare un giornalista, da lì è nato l'equivoco. E così il mio breve ricovero è stata l'occasione per riflettere sul fatto che siamo sempre più un popolo di "impasticcati": e per la pressione alta te prendi na pasticca, per quella bassa te prendi na pasticca, per il diabete te prendi na pasticca, e la pasticca per l' insonnia, quella per fare sesso, te se rompe la macchina devi cambia le pasticche, i ragazzi in discoteca s'impasticcano e insomma tu capisci a che livello siamo! Io uscirò da una scatola gigante alta due metri per 3 che contiene 40 pillole contro la tristezza, metaforicamente, io sarò una pillola per il pubblico e mi chiederò perché non hanno mai inventato la pillola del buonumore, poi prenderò spunto dalla mia personale esperienza in ospedale per riflettere anche su argomenti di attualità: ad esempio i social network , la loro potenza ma anche la loro pericolosità. Facci caso, ormai si posta tutto, prima si cucinava per mangiare, adesso si cucina per fotografare: "ooooooh, mò me faccio na bella carbonara così faccio na bella foto e la metto su Facebook" . Ma perché, dico io?!Tu pensa che a un amico mio col colesterolo alto il dottore invece de levargli il pane j'ha levato Facebook".

Antonio, stiamo vivendo un momento storico molto difficile, ogni giorno sembra esserci una gara alla notizia più brutta. Quanto è importante in questo momento far ridere?

"Tanto. Ti faccio un esempio: quando io parlo di attentati, paradossalmente, c'è una grossa risata, anche se si parla di argomenti gravissimi, questo vuol dire che la gente ha bisogno di esorcizzare, abbiamo bisogno di stemperare, è ovvio che il terrore non si sconfigge con una risata però non dobbiamo per mettere a nessuno di cambiare il nostro modo di vivere e anche se è vero che la gente esce sempre meno, noi dobbiamo ritagliarci il nostro tempo, viaggiare, ridere. Vivere."

A proposito di stress, qual è la cosa che ti stressa di più?
"Ti devo dire che è difficile che mi stresso, sono molto contento anche quando vado in giro per Roma, però, sarà molto banale, ma il traffico... è veramente devastante, uscire di casa un'ora prima per fare 5 km lo vedo davvero come tempo perso"

Non hai mai nascosto il tuo amore per i colori giallorossi. Come vedi la squadra in questo momento?
"Ti faccio una premessa, io sono rimasto un tifoso vecchio stampo, tifo la squadra, al di là del momento o della presidenza io tifo comunque, l'ho sempre fatto e lo farò sempre. Nello specifico, ti dico anche che secondo me probabilmente la società attuale ha commesso l'errore di annunciare in tempi brevi vittorie che non si sono verificate nel corso di questi anni e sicuramente anche il fatto di vendere i pezzi migliori non va bene. Con la stessa onestà ti dico anche che, io quest'anno sentivo gente allo stadio che a Pjanic ne diceva di tutti i colori "non pia na palla, è trasparente", appena è stato venduto è diventato il miglior giocatore che avevamo...ma come dico io?!
Però come si fa a non capire i tifosi, non vinciamo da troppo tempo, c'è un pizzico di esasperazione, sento un po' di depressione in giro, a proposito di stress...pure da tifosi siamo stressati!..."

Fonte: InsideRoma.com

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom