Cool Tura

Elisa Balzano, una donna al vertice con istinto e cuore: "Vi racconto perchè all'Angiolieri c'è sempre il sole"

condividi su facebook condividi su twitter 07-10-2016

| | Commenti →
Elisa Balzano, una donna al vertice con istinto e cuore:

"L'Angiolieri è casa mia, è casa nostra": mi accoglie con queste parole e un sorriso non di circostanza appena la raggiungo nel suo ufficio, prima ancora che mi sieda per intervistarla.

 

Determinata. Elegante per natura, non per artificio. Diretta. Ci vogliono uno sguardo e qualche parola per capire chi è Elisa Balzano, proprietaria, insieme al socio Gerardo Gargiulo del Grand Hotel Angiolieri, esclusivo hotel 5 stelle a Seiano, frazione di Vico equense, nel cuore della penisola sorrentina

"Sono una istintiva, una abituata a seguire l'intuito, questo non vuole dire che non ragiono o che non metto in preventivo gli eventuali rischi, ma quando prendo una decisione lo faccio senza timore. Non vengo da questo settore, ma quando abbiamo deciso di rilevare la struttura, ormai 10 anni fa, in un momento di grossa crisi, ho seguito ancora una volta l'istinto e il cuore. L'abc dell'ospitalità non è solo questione di formazione, le hai nell'animo, ci sono alcune regole che non si possono imparare".

Un hotel a 5 stelle dove però la modernità si sposta con lo spirito genuino di una "casa privata": una scelta voluta e studiata per rispondere alle esigenze di ogni tipo di clientela?

"Per me e per tutti noi dell'Angiolieri il cliente non è un numero e questa è la filosofia che sta alla base di ogni scelta, abbiamo cercato di creare un ambiente che sia formale ma non troppo perchè da parte nostra l'idea è quella di far sentire l'ospite proprio come fosse a casa sua perchè quando sei a casa tua sei nel momento di più totale serenità. Cerchiamo di fare questo, offrire il massimo della professionalità senza perdere in umanità e calore. Chi varca la soglia dell'Angiolieri lo fa per motivi diversi ma con la caratteristica comune di essere tutti momenti belli: che sia una vacanza, un matrimonio o un anniversario, sentiamo forte la responsabilità di non rovinare un momento speciale. Per questo mi piace dire che all'Angiolieri c'è sempre il sole che ovviamente non è un sole da un punto di vista atmosferico. E' il nostro modus operandi, la nostra filosofia, il nostro modo di affrontare il lavoro, se c'è un problema cerchiamo di fare il massimo per risolverlo. Ti racconto un aneddoto simpatico: lo scorso sabato avevamo un matrimonio e pioveva che Dio la mandava, gli sposi sono arrivati un pochino preoccupati ma io gli ho detto: "Non preoccupatevi, vedrete che esce il sole". Così è stato e loro, quando ci siamo incrociati, hanno esclamato: "Signora, aveva ragione!". Ovviamente, non sapevo se il sole sarebbe uscito o no, ma una cosa la sapevo, sapevo che da parte nostra ci sarebbe stato tutto l'impegno per coccolare loro e le persone a loro più care, nel giorno, probabilmente, più bello della loro vita".

 

Per una donna non è mai facile farsi strada. Lei, in questo senso, rappresenta un bellissimo esempio di capacità, determinazione e successo. Ad oggi, qual è la sua soddisfazione più grande e le difficoltà che ha dovuto superare?

"Devo essere sincera, non ho incontrato tantissime difficoltà, la difficoltà più grande è la gestione della risorsa umana, in tutto abbiamo 50 collaboratori, per ciascuno occorre trovare una diversa chiave di accesso perchè se vuoi funzionare fuori, con i clienti, è imprescindibile che tu funzioni all'interno, col tuo staff. Si fa un gran uso, spesso improprio dell'espressione "fare squadra" ma non è cosi facile perchè, in generale, nella vita siamo circondati da un grande individualismo, superare i singoli bisogni per puntare a un obiettivo comune è la sfida più bella. Lo dico sempre ai ragazzi nei nostri briefing: "Mai sedersi sui risultati già ottenuti, oggi è cosi, ma domani tutto può cambiare in un attimo, senza sacrificio e costanza non si va da nessuna parte". La mia più grande soddisfazione è che, non provenendo da questo settore come ti dicevo, sicuramente ci sarà stato qualcuno che avrà pensato "Ma figurati, dove pensa di andare?", io ho lasciato che parlassero, amo il silenzio, però ho cercato di rispondere a modo mio e il mio modo è lavorare, mi sono fatta le più belle nottate ad imparare, leggere sul web, documentarmi, impegnarmi perchè la costanza paga nel tempo"

Fiore all'Occhiello è il ristorante stellato L'Accanto: atmosfera curata, elegante, propone il meglio dei piatti mediterranei senza perdere in creatività con una terrazza a picco sul golfo. Ti guardi intorno e per un momento hai la sensazione che tutto sia perfetto. E' questo che volevate trasmettere al cliente?

"Il cliente per noi è tutto, tutto ruota attorno ai nostri ospiti e vederli soddisfatti è ciò che ci ripaga, in questo senso, non ci sono soldi che tengano. Quando è arrivata la Stella Michelin non ti nascondo che c'è stata tanta soddisfazione, è stato un prezioso riconoscimento al nostro lavoro, è un biglietto da visita importante che ti aiuta anche in concreto perchè si lavora molto con la clientela estera".

Altra scommessa vinta Saporì, inaugurata lo scorso agosto: la sfida è quella di diventare una pizzeria stellata?

"Saporì è stata un'altra scelta d'istinto, proprio ieri sera ne parlavo col mio socio, Gerardo Gargiulo. Io vivrei di pane e pizza, sono alimenti e prodotti che rispecchiano in pieno l'essenza, i colori e i sapori di questa terra. Molti usano l'espressione "pizzeria gourmet", ti confesso che a me non piace più di tanto, la pizza quella è, cosa puoi inventarti? La qualità dei prodotti io la dò per scontata perchè senza quella inutile parlare. Al momento non esistono ancora pizzerie stellate e decisamente sì, è una bella sfida ma quello che possiamo fare ora è essere diversi nel modo di accogliere l'ospite. Io torno sempre qui, a questo concetto di ospitalità e di casa sfruttando ovviamente la bellezza del panorama, con questo meraviglioso colonnato a fare da finestra"

 

Si dice spesso che le donne, anche nel lavoro, abbiano maggiore intuizione e una migliore risposta alla crisi che in questo momento investe tanti settori. Per fortuna, i dati sul turismo sono incoraggianti: da imprenditrice quali sono le sue previsioni in merito allo sviluppo delle strutture ricettive e turistiche in una delle zone d'Italia che ci rende orgogliosi e conosciuti in tutto il mondo?

"Una miniera d'oro, la prima cosa che mi viene in mente è questa, se penso a quello che abbiamo intorno penso che abbiamo in dote un patrimonio immenso. Pensa che in un fazzoletto strettissimo ci sono 5 o 6 ristoranti stellati, puoi immaginare quante opportunità. Dovremmo sfruttarle di più perchè abbiamo una ricchezza naturale: questa terra, i suoi prodotti, il mare. Come ti dicevo, questa è casa mia, e anche se a volte, come tutti, ho delle giornate storte quando varco la soglia dell'hotel lascio tutto alle spalle, mi affaccio, guardo il mare, poi mi guardo intorno e penso "Signore ti ringrazio". Questa è la mia filosofia di vita, questa è la filosofia dell'Angiolieri".

 

GRAND HOTEL ANGIOLIERI 

IndirizzoVia Santa Maria Vecchia, 2, 80066 Seiano di Vico NA
www.grandhotelangiolieri.it

 

 

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

Daniela Tebaldi 10/10/2016 - Ore 00:56

Elisa, grande donna, energia positiva pura, il suo sorriso dona amore e poi che dire la sua bellezza. So cosa vuol dire far sentire l'ospite come a casa sua. Questa è Elisa

Francesca 15/10/2016 - Ore 08:57

Un luogo ameno, fantastico, arricchito da professionalità e cortesia.... nonché impreziosito da una "padrona di casa" impeccabile!

chiudi popup Damicom