Dietro la lavagna

Milan-Roma 0-0, buoni e cattivi dei giallorossi

condividi su facebook condividi su twitter 13-05-2013

| | Commenti →
Milan-Roma 0-0, buoni e cattivi dei giallorossi

Lobont 6,5: Il suo lo fa sempre anche contro il Milan. No sta bene fisicamente ma nessuno se ne accorge. Ottimo per reattività preoccupa solo quando deve bloccare il pallone. Una garanzia

Dodò 6,5: Finalmente una bella partita. Si vede che ha gamba per cambiare il corso di una gara. Quando Balotelli si mette dalla sua parte gli da fastidio e lo rende nervoso. Il futuro

Burdisso 6,5: Questa volta non sbaglia nulla. Si mette al centro della difesa e come un direttore d'orchestra la guida co grande sapienza. E' tornato ad essere una sicurezza per tutto il reparto. Tenebroso

Castan 6,5: Se El Shaarawy non gioca bene e non trova gli spazi per far male alla Roma e anche merito suo. Anche fisicamente è sembrato più tonico. Bravo nel capire dove finirà il pallone. Promossoo

Marquinhos 6,5: Gioca a destra e dimostra che dove lo metti sta sempre bene. Bravo sia in fase difensiva sia in quella offensiva appoggiando spesso l'azione d'attacco dei compagni. Maturo

Perrotta 6,5: Tanto movimento e la solita corsa che ci ha abituato a vedere. Sembra un ragazzino al debutto per voglia e abnegazione per il lavoro. Esemplare. Dal 70° Pjanic 6: Più offensivo di Perrotta prova a cercare il gol personale senza fortuna e alza il baricentro dei giallorossi. Geometra

Bradley 7: Una diga si mette al centro del campo e decide il bello e cattivo tempo della mediana. In settimana è arrivata anche per lui un offerta a Trigoria, ma sarà fondamentale tenerlo. Decisivo

Marquinho 7: Il migliore dei suoi. Mette subito in apprensione Abbiati con le solite incursioni senza palla. Appena inquadra la porta fa tremare i polsi del portiere rossonero. Pericolo costante. Dal 72° Florenzi 5,5: Entra a freddo ma trova con difficoltà la posizione come esterno non ha il passo del brasiliano. Rimandato

Totti 6: Prova a dialogare con gli attaccanti ma trova poca collaborazione in Osvaldo e Lamela. Buona invece l'intesa con Marquinho che spesso mette in condizione di tirare. Scalda in più di un'occasione le mani di Abbiati. Peccato per l'espulsione che doveva evitare. Nervoso

Lamela 5,5: Si intestardisce in dribbling impossibili. Quando si accende diventa un giocatore importante ma non è la serata giusta per cercare l'assolo. Discontinuo

Osvaldo 5: Nessuno si accorge dell'argentino nemmeno i difensori del Milan. Gioca solo conla palla tra i piedi e corre poco in fase di interdizione. Doveva stare in panchina per recuperare. Nullo. Dal 80° Destro 6: In pochi minuti fa più di tutta la partita di Osvaldo. Riesce subito a rendersi pericoloso dalle parti di Abbiati. Titolare

Andreazzoli 6,5: Mette in campo una bella formazione. Se la gioca alla grande con il Milan una delle più in forma del campionato. Vince ai punti la sfida con Allegri. Meritevole

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom