Dietro la lavagna

ROMA-CATANIA, LE PAGELLE. BENATIA bomber, favola DESTRO, GARCIA l'uomo venuto dal futuro

condividi su facebook condividi su twitter 22-12-2013

| | Commenti →
ROMA-CATANIA, LE PAGELLE. BENATIA bomber, favola DESTRO, GARCIA l'uomo venuto dal futuro

De Sanctis S.v: Si gode la partita dalla porta.

Maicon 6,5: Quinta punta della squadra. Ha il piglio e lo spunto giusto sulla fascia. Entra in collaborazione con Frison e Rolin nell'azione del 2-0 di Destro.

Castan 7: Continua nel suo stato di grazia. Ormai é diventato quasi impossibile per gli attaccanti provare a dribblarlo.

Benatia 8,5: Elogiare le sue prestazioni difensive é obsoleto. Due gol di testa per lui che diventa insieme a Florenzi il capocannoniere del club.

Dodo 6: Quando può soltanto pensare alla fase offensiva fa spesso bene.

Bradley 6,5: In una squadra che prevede soli tre giocatori difensivi, si ritrova in mezzo al campo a correre per tutti.

Pjanic 6,5: Torna titolare e gioca senza paura e stando attento a non rischiare mai l'ammonizione che gli avrebbe fatto saltare Juventus-Roma.

Ljajic 7: Il gol ancora non arriva, ma é sempre nel vivo del gioco. Due assist e un palo di occasioni in cui Destro nel primo tempo e Gervinho nel secondo preferiscono concludere a rete invece che servirlo a centro area completamente smarcato.

Totti 7: Torna a fare il trequartista nel 4-2-3-1 disegnato da Garcia. Dimostra di avere ritrovato già, una buona condizione atletica tant'è che cresce di rendimento nel secondo tempo. Un miracolo di Frison gli nega il ritorno al gol all'Olimpico.(il ritorno del re)

Gervinho 6,5: Sbaglia praticamente tutto: dribbling, controlli palla, addirittura riesce nell'impresa di colpire il palo a porta vuota da pochi passi. Non si scoraggia mai é S'inventa il gol del 4-0 con un assolo e la partecipazione di Ljajic.

Destro 7,5: Terzo gol da "bomber vero", avendo il merito di essere nel posto giusto al momento giusto per chiudere il match.

Taddei 6: In versione centrocampista centrale esegue i propri compiti con naturalezza e abnegazione.

Florenzi S.v

Ricci S.v

Garcia 8: La fortuna aiuta gli audaci. Schiera una formazione che neanche Zeman avrebbe mai proposto. Quattro attaccanti, due ali come Maicon e Dodo come terzini, Pjanic centrocampista basso, mantenendo sempre una solidità nella fase difensiva invidiabile. Alla sua diciassettesima panchina in Serie A, ancora non conosce il termine sconfitta.

(Luca d'Alessandro - @lucadale86) 

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom