Dietro la lavagna

ROMA-MILAN, LE PAGELLE: PJANIC, l'oro di Roma per sognare ancora

condividi su facebook condividi su twitter 26-04-2014

| | Commenti →
ROMA-MILAN, LE PAGELLE: PJANIC, l'oro di Roma per sognare ancora

De Sanctis 6,5: Il primo tiro del Milan arriva a inizio secondo tempo. Sarebbe da senza voto fino al 33' del secondo tempo, poi viene impegnato da Montolivo e si guadagna la giornata.

Maicon 6: Scende un paio di volte sulla fascia come sa, ma non é nella sua giornata migliore e si spegne col passare dei minuti lasciando spesso sguarnita la fascia di competenza. Garcia se ne accorge e lo sostituisce. Dal 37' s.t Torosidis s.v

Toloi 7: Finisce centravanti per un infortunio dovuto a un brutto fallo di Robinho. Salva su un piatto destro di Taarabt destinato al gol. Si allarga all'occorrenza a fare il terzino destro per chiudere le carenze di Maicon.

Castán 7,5: Garcia lo ha investito leader della difesa in assenza di Benatia e lui gioca da tale. S'incolla a Balotelli limitandolo a giocare la palla di prima solo all'indietro e protestare con l'arbitro. Seedorf non può far altro che prendere coscienza che Castan é nettamente superiore e richiama la sua punta.

Dodô 5,5: Involuto rispetto a Firenze. Un suo passaggio errato regala al Milan l'unica occasione da gol del primo tempo. In fase offensiva i suoi cross sono abbastanza scolatici. Finisce in affanno e gli avversari sfondano solo dalla sua parte.

Nainggolan 7,5: Altra gara stratosferica per in ninja. Sta riuscendo a non far sentire minimamente la mancanza di Strootman. Arrivato come il giocatore combattente, di quelli che fanno legna in mezzo al campo, sta dimostrando gara dopo gara le sue doti tecniche. Il tacco volante a servire Dodô che lancia l'azione del 2-0 é un vero gioiello.

De Rossi 7: Regista basso in stile Luis Enrique. Iniziano da lui tutte le azioni della squadra. Centrocampista in fase offensiva, difensore centrale puro quando il Milan é in attacco e quando entrambi i terzini della Roma sono alti.

Pjanic 8: Riceve palla a centrocampo, passa in mezzo a Balotelli e Muntari, dribbling secco su Montolivo, tunnel a Rami e piatto rasoterra su Abbiati in uscita. Dopo un gol così non servono altri commenti. Dal 40' s.t Taddei s.v.

Gervinho 6: Segna il gol della sicurezza, ma disputa una prestazione sugli standard a cui ci aveva abituato.

Totti 6,5: Inizio in sordina per il capitano che viene fuori magistralmente nella ripresa. Cerca il gol da fuori senza fortuna. Sul 2-0 giallorosso non ci pensa due volte a calciare d'esterno destro il pallone che Ljajic gli serve. dal 31 s.t Florenzi

Ljajić 6,5: Rami gli nega un gol strepitoso, stile Pjanic, con una scivolata perentoria che devia il suo tiro in corner. Momento positivo per il serbo, anche se non trova il gol sembra essere finalmente un ingranaggio ben oliato nella macchina perfetta giallorossa.

Garcia 8,5: Lui continua a credere nello scudetto e ha senz'altro il merito di aver tenuto alta la concentrazione della squadra. Alla sua prima stagione in giallorosso ha stabilito il record storico di punti (85) della società, non accontentarlo in sede di mercato sarebbe delittuoso.

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom