Dietro la lavagna

Le Pagelle di Bologna vs Roma - Nainggolan il migliore in campo

condividi su facebook condividi su twitter 22-11-2015

| | Commenti →
Le Pagelle di Bologna vs Roma - Nainggolan il migliore in campo

Szczeny - E' difficile per tutti su un campo così, figuratevi per un portiere. Incassa il primo gol dopo un flipper in area da mal di testa, con il pallone che gli passa tra le gambe. Per il resto più spettatore che protagonista se non con qualche uscita di piede di quelle che ti fanno fermare il cuore. Sul rigore va da una parte, Destro la mette dall'altra. 5,8

Maicon  - Scelto per ridimensionare le assenze di Gervinho e Salah. Scelta sbagliata su un campo dove le progressioni in velocità possono essere solo un'ipotesi. Fuori posizione in occasione del gol di Masina.  5,1

Manolas - Tra i migliori. Se non altro perché capisce da subito che a Bologna tutto si potrà fare meno che giocare a pallone. Lotta che è un piacere, imposta che è un dispiacere. In ogni caso è una garanzia 6,8

Rudiger - Devono avergli detto che se buttava il pallone fuori alla fine c'era un premio. Ci fosse stato lo avrebbe vinto a paletti perché ogni volta che ce l'aveva tra i piedi lo calciava in fallo laterale. E quando non lo faceva i tifosi giallorossi si raccoglievano in preghiera. 5,4

Digne - Uno dei pochi a salvarsi in un primo tempo da film dell'orrore. Copre la sua fascia, ma in fase offensiva non sempre è puntuale. Cala nella ripresa proprio nel periodo migliore della squadra. 6,1

Nainggolan - Il migliore. Soprattutto nella seconda parte quando prende possesso del centrocampo e sembra essere ovunque. Gioca con uno spirito che sarebbe utile trasmettesse agli altri. 6,9

Keita - Forse non doveva giocare dall'inizio. Non tanto perché reduce da un infortunio, quanto perché su quel campo la tecnica e le geometrie dell'ivoriano potevano essere soltanto penalizzate. Non la prende quasi mai e in carriera non deve essergli successo tante volte.  4,9

Pjanic  - Ci mette un tempo a capire dove sta, cioè in mezzo a una risaia dove Rocchi ha deciso di far giocare una partita di pallone. Fa tenerezza nei primi quarantacinque minuti, anche quando ha la possibilità di sfruttare il suo pezzo forte, tre punizioni, due calciate male, la terza Mirante a dirgli no. Meglio, decisamente meglio, nella ripresa dove ha il merito di calciare, male peraltro, il primo rigore, ma di trasformarlo. 6,1

Florenzi - Ha lo stesso spirito di Nainggolan. Dà tutto, anzi di più. E' ammirevole anche quando sbaglia. Va su e giù sulla fascia e sembra non stancarsi mai. Bel duello con Masina e lui certamente non lo perde. 6,6

Dzeko - Con sembra reduce da Bundesliga e Premier dove, pure, partite di questo tipo sono all'ordine del giorno. Non sempre fa valere la sua stazza fisica. Cresce nella ripresa segnando il rigore di un illusorio vantaggio. E poi c'è la sensazione che la Roma non abbia ancora capito come servirlo. 6,2

Iturbe - Un primo tempo da mani nei capelli, complice anche la fascia di campo dove lo sistema Garcia che è un'autentica e allungata pozzanghera. Si fa perdonare in parte nella ripresa, sia per il rigore che si procura, sia per uno spirito un po' ritrovato, sia per un salvataggio a pochi metri dal polacco. 5,4

Torosidis  - Garcia lo manda in campo avendo ormai capito che tecnica e corsa sono qualità che contano poco sul campo di Bologna. Il greco prova a mettere quello che ha, il risultato è confusione che si materializza in un fallo in area su Giaccherini che definisce un risultato che non po' che essere deludente. 4,4

Vainquer - Meglio di Keita, ma anche il francese fa fatica a imbastire geometrie su un campo che è un insulto al calcio. 6,0

Sadiq - Benvenuto nel calcio dei grandi SV

Garcia - L'impressione è che avesse una formazione in testa e quella ha mandato in campo nonostante le condizioni metereologiche consigliassero qualche cambiamento. Ritarda il terzo cambio. 5,5

Rocchi - Quando smette? 3,3

Fonte: a cura di Piero Torri

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom