Dietro la lavagna

Roma-Carpi 5-1, Le pagelle. Gervinho si ritrova, Pjanic il migliore

condividi su facebook condividi su twitter 27-09-2015

| | Commenti →
Roma-Carpi 5-1, Le pagelle. Gervinho si ritrova, Pjanic il migliore

Torna il sorriso sul volto dei tifosi della Roma. Cinque gol al Carpi e una iniezione di fiducia in vista della Champions. Il gioco, come era prevedibile, non ha brillato, ma in una serata così era difficile fare male. Pjanic è il migliore mentre Gervinho si ritrova. Maicon e De Rossi rimandati.

DE SANCTIS 7: Il gol lo coglie impreparato, ma pochi minuti prima salva un gol già fatto. La sua prestazione è complessivamente sufficiente, considerando anche che non è stato impegnato moltissimo. Para anche un rigore a Matos.

MAICON 5,5: Il ritmo non è più quello di un tempo. Propizia il gol si Digne con un bel cross, ma sono lontani i tempi delle famose “facce da Maicon”. Nel finale Irrati lo punisce oltre il dovuto, assegnando un rigore al Carpi per un fallo inesistente.

MANOLAS 6,5: Sbaglia pochissimo e tiene su il reparto da solo.

DE ROSSI 5,5: Nel ruolo di interditore è tra i migliori del campionato. Peccato solo che il ruolo di difensore centrale (quanto a uno contro uno e gioco in anticipo) fatichi ancora a calzargli.

DIGNE 6,5: Non una gara straordinaria, ma la sua presenza sulla fascia è comunque una garanzia. Segna anche un bel gol di testa.

KEITA sv
Sostiuito al 19’pt da VAINQUEUR 6,5: Entra in punta di piedi, ma impiega pochi minuti per entrare negli schemi giallorossi. Bene in copertura con le lunghe leve ed efficace quando c’è da servire i compagni in avanti.

NAINGGOLAN 6: Il suo contributo è sempre positivo, anche se stasera non proprio sopra le righe.

PJANIC 7,5: Sembra che abbia finalmente acquisito un po’ di continuità. Anche stasera è il migliore in campo, riuscendo a trovarsi sempre al centro del gioco giallorosso.

GERVINHO 6,5: Segna e si getta alle spalle un bel po’ di brutti ricordi e qualche critica. E’ ancora lontano dal calciatore determinante ammirato due anni fa, ma stasera ha finalmente ricominciato a saltare l’uomo con continuità.

DZEKO 6: Garcia gli concede solo un tempo. Non segna neanche stasera, ma la sua prestazione è come sempre di un altissimo livello. Gioca per la squadra, svolgendo anche compiti che gli competerebbero. L’appuntamento con il gol è solo rimandato.
Sostituito al 1’st da TOTTI sv
Sostituito al 9’st da ITURBE 6: Non brilla ma neanche sfigura. Tanta corsa (che gli vale la sufficienza) ma pochi spunti veri.

SALAH 7: Si sta guadagnando il ruolo di motorino instancabile del reparto offensivo. E’ sicuramente il più veloce dei tre là davanti, ma possiede anche una tecnica sopraffina, che gli consente di saltare spesso e volentieri l’uomo.

GARCIA 6: Mette in campo una formazione in parte rimaneggiata, e, complice anche l’inconsistenza del Carpi, se la cava bene. La Roma vince, anche se il famigerato gioco è ancora lontano. La fortuna poi non è sua alleata: tre cambi per motivi fisici sono una rarità.

Fonte: Vincenzo Nastasi - InsideRoma.com

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom