Dietro la lavagna

ROMA-CESENA 2-0, LE PAGELLE. Torosidis, Destro e Gervinho in cattedra. Male Cole. Antonini "protagonista inatteso"

condividi su facebook condividi su twitter 30-10-2014

| | Commenti →
ROMA-CESENA 2-0, LE PAGELLE. Torosidis, Destro e Gervinho in cattedra. Male Cole. Antonini

Massimo risultato col minimo sforzo per la Roma, che batte il Cesena con una prestazione ordinaria. La sorpresa però arriva dopo il 90', quando Antonini fredda la Juventus a Genova e regala il primato condiviso coi bianconeri ai giallorossi.

Skorupski 6,5: Buona la prova del portiere polacco, che non sbaglia nulla e non fa rimpiangere l’escluso di lusso De Sanctis.

Torosidis 7: Tanta corsa e un’ottima incisività nelle sovrapposizioni. Torosidis stupisce tutti con un’ottima prestazione.

Manolas 6: Come i colleghi di reparto, non corre grossi rischi e gestisce con tranquillità le poche situazioni offensive create dal Cesena.

Astori 6: Nessuna sbavatura per il centrale ex Cagliari, almeno finché è rimasto in campo. La sfortuna infatti lo colpisce al 9’ del secondo tempo, quando si accascia a terra con un sospetto stiramento. (Sostituito al 8’st da Mapou 6,5: Sostituisce degnamente Astori senza particolari errori e inventa la sponda decisiva per il raddoppio di De Rossi).

Cole 5: Prosegue il momento negativo dell’esterno inglese, che non ne azzecca una. Lento e impacciato, sembra la controfigura del campione ammirato nella Premier League negli ultimi anni.

De Rossi 6,5: Segna il gol del 2-0 ed esalta una prestazione ordinata. (Sostituito al 37’st da Nainggolan 6: Pochi minuti a disposizione ma sufficienti per provare un paio di tiri velenosi).

Keita 6,5: Una calma accademica contraddistingue la prova del centrocampista che, da riserva di lusso in estate, si sta trasformando in metronomo della mediana.

Pjanic 6,5: Bene nel primo tempo, cala un po’ nel secondo ma la qualità è sempre la stessa.

Iturbe 5,5: Tanto impegno ma poca efficacia. Semplicemente una serata no per l’esterno argentino, che prova in tutti i modi a dare sfogo alla sua corsa senza riuscirci. Marcato stretto dagli avversari, ma anche incapace di trovare soluzioni alternative, Iturbe non raggiunge la sufficienza, andando spesso a sbattere contro i difensori. (Sostituito al 9’st da Florenzi 6,5: Porta un po’ di freschezza nell’attacco giallorosso e per poco non sfiora la magia direttamente da calcio d’angolo).

Gervinho 7: Davvero una furia l’esterno ivoriano, che non mostra segni di cedimento neanche contro il Cesena in casa. Corre come un forsennato e pennella l’assist per il gol di Destro.

Destro 7: Segna, esulta con compostezza e lotta su ogni pallone. Finalmente una prova di sostanza per l’attaccante marchigiano, che dimostra di non saper solo far gol.

Il gol di Antonini contro la Juventus 10: Trasforma in epica una serata ordinaria. Quando l’Olimpico era infatti sicuro di aver rosicchiato un paio di punti ai bianconeri, arriva l’esaltazione, con l’aggancio in vetta alla classifica, che azzera il divario creatosi nelle scorse giornate.
Imperdibile il volto di Keita in attesa dell’annuncio del tabellone, con la Curva Sud che già esulta.

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom