Dietro la lavagna

Roma-Lazio 2-0, Le pagelle. Nainggolan e Gervinho i migliori. Dzeko padrone dell'attacco, Rudiger "rinasce"

condividi su facebook condividi su twitter 08-11-2015

| | Commenti →
Roma-Lazio 2-0, Le pagelle. Nainggolan e Gervinho i migliori. Dzeko padrone dell'attacco, Rudiger

La Roma si aggiudica il primo derby della storia senza curve. Ottima prova dei giallorossi, tutti oltre la sufficienza. I migliori Nainggolan e Gervinho. Rinasce Rudiger.

 

SZCZESNY 6,5: Il portiere polacco tiene bene per tutta la partita, portando a compimento anche un paio di interventi decisivi.

TOROSIDIS 6,5: Buona prova per lui oggi pomeriggio, soprattutto in fase di copertura. L’unico errore lo commette intorno alla mezz’ora, quando si lascia sfuggire Felipe Anderson, ma per il resto, una prestazione buona. 

MANOLAS 7: E’ il leader della difesa giallorossa. Comanda i suoi compagni e, quando c’è da mettere una toppa, lo fa con una facilità disarmante.

RUDIGER 6,5: Finalmente una buona prestazione anche del tedesco, che nel derby si esalta. Nel primo tempo rischia la sostituzione, stampandosi sul proprio palo nel tentativo di evitare il gol della Lazio, ma un po’ di ghiaccio spray lo fa tornare come nuovo.

DIGNE 6,5 : Benissimo anche il francese, padrone della fascia sia in fase offensiva che difensiva.

VAINQUEUR 7: Sostituito al meglio De Rossi davanti alla difesa, assicurando un’ottima copertura e buoni piedi in fase di impostazione.
Sostituito al 73’ da KEITA 6: Entra in partita e fa il suo. Peccato per il gol mangiato intorno alla mezz’ora della ripresa. 

NAINGGOLAN 8: E’ uno dei migliori. Il belga copre e imposta con la stessa qualità, assicurando assistenza a tutti i compagni in difficoltà e deliziando il pubblico con l’assist che lancia in porta Gervinho.

FALQUE 7: Schierato da intermedio, all’occorrenza fa anche il trequartista. Magari non risulta troppo pungente in fase offensiva, ma fa un lavoro oscuro in fase di equilibratura del gioco di grande efficacia.

SALAH 6: Gioca solo un’ora, ma assicura la solita spinta e qualità.
Sostituito al 58’ da FLORENZI 6,5: Non doveva neanche essere convocato e invece entra subito bene in partita. Litiga con Radu e lo fa ammonire, poi un paio di break che lanciano in contropiede la Roma.

DZEKO 7,5: SI guadagna un (generoso) rigore e lo trasforma. Basterebbe anche solo questo, ma poi il bosniaco inizia a fare a sportellate e a vincere quasi tutti i duelli aerei: insostituibile.

GERVINHO 8: Una partita praticamente perfetta. E’ tornato finalmente a saltare l’uomo con la facilità del primo anno in giallorosso. Assicura sempre la superiorità numerica sulla sua fascia e segna il gol della tranquillità dopo una corsa forsennata.
Sostituito al 80’ da ITURBE sv.

All. GARCIA 6,5: Nonostante le assenze, non snatura il suo gioco, preferendo schierare Iago Falque come intermedio a centrocampo e alla fine ha ragione. La Roma parte subito bene con il generoso rigore fischiato per fallo su Dzeko, poi colpisce la Lazio con la sua arma migliore: il contropiede.

Fonte: Vincenzo Nastasi - InsideRoma.com

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom