Dietro la lavagna

Roma-Udinese 2-1, le pagelle: Nainggolan è sempre il migliore, ma "tutto il resto è noia"

condividi su facebook condividi su twitter 17-05-2015

| | Commenti →
Roma-Udinese 2-1, le pagelle: Nainggolan è sempre il migliore, ma

Una rete fortunata di Torosidis salva la Roma dall'ennesima delusione in casa. Contro l'Udinese i giallorossi vincono in rimonta, ma la prestazione è ancora deludente.

 

DE SANCTIS 6: Incolpevole sul gol subito, è chiamato in causa praticamente solo per i rinvii.

TOROSIDIS 6: Il gol vittoria porta la sua firma e la sufficienza è d’obbligo, ma, rete a parte, la sua prestazione non ha fornito altri spunti.

MANOLAS 5,5: L’errore che consegna il provvisorio vantaggio all’Udinese ha rischiato di compromettere l’intera stagione. Poi il greco si rialza e riacquista la solita sicurezza.

MAPOU 5: Più ombre che luci stasera, anche se il salvataggio su Allan alla metà del secondo tempo è una delle migliori azioni difensive mai viste nell’intera stagione.

HOLEBAS 5: Ormai le cavalcate viste ad inizio stagione sono solo un lontano ricordo. Nel finale poi, anche la traversa gli nega la gioia di riassaporare il gol.

NAINGGOLAN 6,5: E’ sempre il migliore del reparto offensivo. Suo il gol del momentaneo pareggio, ma anche i tanti palloni recuperati. Forse leggermente più appannato del solito in fase propositiva, ma è un perno di questa squadra.

DE ROSSI 5: Un paio di salvataggi e nulla più. In campo sembra andare a velocità dimezzata rispetto agli altri.

PJANIC 4,5: Ormai è un leit motiv: dal bosniaco ci si aspetta sempre che prenda per mano la squadra grazie alla sua classe cristallina. Puntualmente però, tutto questo non succede. È il caso forse di iniziare a riconsiderare gli standard in base ai quali lo si giudica.
Sostituito al 40’st da LJAJIC 5: Entra per cinque minuti e riesce anche a farsi ammonire. 

IBARBO 6: E’ il migliore del reparto offensivo, anche se gli manca la confidenza con il gol. Corre e si sbatte, soprattutto nel primo tempo, ma quando c’è da buttarla in rete evidenzia tutti i suoi limiti.

ITURBE 4,5: Avrà percorso sicuramente più chilometri dei compagni di reparto, ma tutti in maniera infruttuosa. Non salta l’uomo e, quando arriva al cross, non guarda nemmeno al centro dell’area. Il risultato sono una serie di traversoni nel vuoto. Basti pensare che il primo passaggio a segno arriva al minuto 80’, poco prima della sostituzione.
Sostituito al 37’st da DOUMBIA sv:

TOTTI 5,5:  E’ suo l’assist per il gol di Torosidis, ma probabilmente il suo apporto stasera è più mentale che calcistico. E’ lui infatti a spronare la squadra appena raggiunto il pareggio, anche se la condizione fisica non lo assiste più come un tempo.
Sostituito al 28’st da KEITA 6: E’ l’unico metronomo a centrocampo di questa squadra. Garcia lo inserisce a un quarto d’ora dal termine proprio per rimettere ordine sulla mediana.

Fonte: Vincenzo Nastasi - InsideRoma.com

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom