Dietro la lavagna

Le pagelle di Roma vs Atalanta - Solo Florenzi e poi Ibarbo si meritano la sufficienza

condividi su facebook condividi su twitter 19-04-2015

| | Commenti →
Le pagelle di Roma vs Atalanta - Solo Florenzi e poi Ibarbo si meritano la sufficienza

Con il gol di Totti su rigore dopo pochi minuti ci si era illusi che potesse essere un pomeriggio che potesse scorrere in scioltezza invece no, ennesima prestazione pessima di quasi tutti i giocatori scesi in campo, condizione fisica precaria: corrono, con continuità, solamente Florenzi e Nainggolan, tutti gli altri passeggiano in campo.

De Sanctis; Senza voto

Torosids; Pessima la partita del greco, nessuna iniziativa di spinta e le poche volte che si trova in posizione buona sciupa con iniziative sempre sbagliate – 5 dal 88’ s.t Doumbia: Non tocca un pallone, ma questa non è una new SV

Yanga Mbiwa: Partita nella media, senza un marcatore di riferimento, apporto alla squadra nel limite della sufficienza – 5.5

Astori: Sulla coscienza l’entra scomposta che provoca il rigore del pareggio della squadra di Reja, fallo inutile per un giocatore della sua esperienza - 4

Holebas; Vale il discorso fatto per Torosidis, in tutti i 90’ minuti non ha mai puntato una volta il suo marcatore. Giocatore sopravalutato e spento dal punto di vista atletico. – 5.5

Paredes: Altra occasione sprecata per il “volano” argentino della Roma – 5 dal 57’ s.t. Keita; al rientro dopo parecchie settimane, non riesce ad entrare in partita - Sv

Nainggolan; Forse l’unico insieme a Florenzi che ci metta la “tigna” ma non basta, il giocatore sembra spremuto dopo una prima parte di stagione da protagonista – 6 meno

Iturbe: Questa volta non bastava un gol, per giustificare almeno parte dei soldi spesi per il suo acquisto, con un gol solo segnato, quando mancano 7 partite alla fine della stagione, nulla; neanche un dribbling riuscito all’ex Verona. – 4 dal 57’ s.t. Ibarbo: Prova a cambiare le sorti del match con qualche spunto sulla fascia di destra, ma incide poco anche lui; servito poco e male dai compagni, ma almeno si merita la sufficienza - 6

Florenzi: Cuore e polmoni non bastano; comunque migliore tra i peggiori. - 6

Ljajic: Il principino dai piedi delicati, sparisce dal campo, anzi non c’è mai entrato: lezioso e stucchevole anche quando si guadagna metri nell’area di rigore bergamasca, fa sempre la scelta sbagliata. - 4

Totti; Sono 241 i gol realizzati dal capitano giallorosso, il sigillo arriva su calcio di rigore al 2’ del primo tempo, partita enormemente sotto ritmo. – 5+

 

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom