Dietro la lavagna

Sassuolo vs Roma 0-2: le pagelle di Piero Torri

condividi su facebook condividi su twitter 03-02-2016

| | Commenti →
Sassuolo vs Roma 0-2: le pagelle di Piero Torri

La Roma è tornata. E' stato sufficiente prendere un allenatore, e che allenatore, lavorare seriamente per qualche settimana per ritrovare una squadra, un gruppo, un'idea di gioco che può essere destinata soltanto a migliorare. Il primo tempo contro il Sassuolo, è stato il migliore, a paletti, da almeno un anno a questa parte. Ora basta continuare così. Anzi migliorare. E le possibilità ci sono tutte.

Szczesny 7,1 - Tra i pali non sbaglia nulla, regalando pure una parata importante su un sinistro a rientrare di Berardi tipo quello con cui Salah aveva sbloccato nella partita, bissandola con una respinta a terra tutt'altro che semplice. Ha pure la fortuna di costringere Berardi, rigorista vero, a calciare alto il calcio di rigore.

Maicon 6,7 - Se la partita si fosse conclusa all'intervallo, il voto sarebbe stato molto più in alto. E' assoluto protagonista nei primi quarantacinque minuti con l'unica pecca di sbagliare il gol del due a zero al termine di una discesa degna del Maicon del triplete. Cala inevitabilmente alla distanza, ma con il Sassuolo ha confermato di poter essere comunque una risorsa per la Roma in questa seconda parte della stagione.

Rudiger 7,1 - Più passano le partite e più diventa un giocatore importante. Riportato nel suo ruolo naturale di centrale difensivo, il tedesco ribadisce una prepotenza atletica che fa paura, facendoci scoprire che può essere anche il leader difensivo. Fa dimenticare la mancanza della velocità di Manolas con un paio di chiusure da centometrista. C'è ancora qualcuno che si domanda come mai il ct tedesco campione del mondo lo chiama sempre in nazionale?

De Rossi 6,5 - Ancora centrale difensivo, stavolta più a quattro che a tre, ancora una prova di intelligenza tattica superiore alla media. Con lui in campo, il Sassuolo, triturato nel primo tempo, non tira mai in porta. Si deve arrendere a un nuovo fastidio a quel maledetto polpaccio. Pare, comunque, che si sia fermato in tempo, in ogni caso bisognerà verificarne le condizioni.

Zukanovic 6,8 - Quello che ci piace di questo giocatore con la faccia da gringo che sarebbe stato perfetto per un film di Sergio Leone, è la consapevolezza dei propri limiti. E' una virtù fondamentale in un giocatore che non è un campione e gli consente di non sbagliare scelte e posizione.

Keita 6,4 - La miglior partita del maliano da parecchi mesi a questa parte. Spalletti decide di confermarlo nel ruolo di uomo davanti alla difesa, Keita gli garantisce una risposta positiva. Non è che abbia regalato effetti speciali, signori questo è stato un campione, ma gestisce bene i palloni che gli capitano tra i piedi con un senso della posizione che avrà pure a ottanta anni.

Pjanic 6,9 - Si sta sempre più abituando al nuovo ruolo che gli ha imposto il nuovo allenatore. Il tutto, questa volta, condito da quei piedi che sanno accarezzare il pallone. Dà un paio di assist meravigliosi, pur in una partita in cui, sono curioso di vedere le statistiche, probabilmente ha corso più di tutti.

Salah 7,2 - Bentornato. Un gol straordinario, tipo quello di Firenze, tre-quattro accelerazioni fantastiche, una palla gol a Maicon da applausi a scena aperta, una partecipazione dentro la squadra che, se ribadita, potrà garantirgli un ulteriore salto di qualità. Ma gli tolgo almeno mezzo voto per quel pallone non dato a Nainggolan che il belga, a porta vuota, avrebbe trasformato facile facile nel due a zero evitandoci ripetuti attacchi di cuore nell'ultimo quarto d'ora.

Nainggolan 6,5 - Mezzo voto in meno per le due ammonizioni che gli costeranno un turno di squalifica. Commette il fallo da rigore, anche se prende il pallone. Per il resto un'altra partita a tutto campo che ne certifica il ritorno verso la condizione migliore. Peccato che non potrà esserci contro la Sampdoria.

Perotti 8,1 - Visto che giocatore? Fantastico. Spalletti, fregandosene del fatto che domenica scorsa aveva giocato un'ora con la maglia del Genoa, lo manda in campo come falso nueve. L'argentino gli risponde con una prestazione straordinaria dal punto di vista tattico, i difensori del Sassuolo con lui non sanno che pesci prendere. E poi, nel recupero del secondo tempo, quella palla rubata, quello scatto verso la linea di fondo, quella finta a mettere a sedere Cannavaro, quel pallone al bacio che El Sharawi trasforma nell'estasi romanista. Ci sarà ancora qualcuno che pontificherà dicendo che è un mezzo giocatore? Mi sbaglierò, ma questo con Spalletti diventa un campione.

El Shaarawy 7,3 - Si vede che al Monaco hanno una squadra di fenomeni. Altrimenti non si spiega come mai nel Principato il Faraone vedesse poco e niente il campo. Due partite con la Roma altrettanti gol. Dopo la meraviglia contro il Frosinone, il bis con il Sassuolo non così da effetti speciali, ma straordinario pure questo soprattutto per lo splendido movimento con cui suggerisce a Perotti l'assist vincente.

Gyomber 6,2 - Costretto a entrare a freddo per l'infortunio a De Rossi, si va a posizionare sulla corsia sinistra cercando di ridimensionare gli estri di Berardi. 

Vainqueur 6,2 - Alla vigilia pensavamo che sarebbe stato tra gli undici titolari. Invece ancora panchina da cui si alza per supportare il fortino alzato dalla Roma nel finale. Fa il suo senza demeritare. Palmieri sv Uno scampolo di partita per far rifiatare Maicon. Cicca un pallone che mi fa mettere le mani nei capelli, non fa altri danni e questo basta e avanza. Spalletti 8,1 In poche settimane di lavoro ci ha restituito la Roma. Sarò pure ottimista, ma ho l'impressione forte e chiara che questo sia solo l'inizio. Ma perché la Roma non l'ha preso prima?

Extra Tifosi della Roma 9,5 Li ho invidiati. Soprattutto quando, nella ripresa, Berardi gli ha consegnato il pallone del rigore. Davanti al televisore ho sentito solo loro. Meravigliosi. Bergomi 2,5 Sarà pure lo zio, sarà pure campione del mondo, sarà pure un ottimo commentatore tecnico, ma quando c'è di mezzo la Roma non mi pare mai sereno. Come si fa, caro Zio, a dire, a caldo, che non c'era il rigore su El Sharawi? Arbitro Calvarese 1,3 Un disastro. Lui e i suoi assistenti. Sembra fischiare a senso, tutto suo però, roba che con il calcio non c'entra nulla. Speriamo che la Roma non se lo ritrovi più sulla sua strada. Totti a bordo campo 9,5 Palleggia con un bambino, fa uno scherzo a Pjanic, sorride, diverte. Uno show pur facendo lo spettatore. Non so quanto la cosa abbia fatto piacere a Spalletti, so però che mi regala emozioni anche quando non gioca.

 

 

 

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom