Do You Remember

Do you remember... Dino Da Costa, quando il derby lo decideva lui

condividi su facebook condividi su twitter 07-11-2015

| | Commenti →
Do you remember... Dino Da Costa, quando il derby lo decideva lui

Nel cuore e nella mente dei tifosi giallorossi ci sono diverse partite importanti, per così dire: da vincere. E poi c'è il derby. E se nella tua carriera hai segnato ben dodici volte (forse 13) contro la Lazio, è naturale entrare di diritto nella memoria storica della squadra capitolina. E' questa, la storia di Dino Da Costa, centravanti, ma anche ala o interno, che ha giocato per sei stagioni con la maglia della Roma.

Nato a Rio De Janeiro il 1° agosto 1931, Da Costa è stato un calciatore brasiliano naturalizzato italiano per via delle sue origini. Ha iniziato la sua brillante carriera nel Botafogo, entrando in prima squadra a soli diciassette anni. Per capire quanto gli si addica l'appellativo di "predestinato", basta pensare che esordì nel 1951 nel campionato verdeoro siglando subito una doppietta. 

Le prestazioni oltreoceano gli valsero l'interesse dell'Italia, in particolare della Roma, che dopo una tournée in Italia del Botafogo lo tesserò come oriundo. Esordì nel campionato italiano, con la maglia giallorossa il 18 settembre 1955, in Roma-Lanerossi Vicenza (4-1) e nella sua prima stagione italiana mise a segno 12 gol in 34 presenze di campionato. Nella stagione 1956-1957 fu grande protagonista, vincendo la classifca cannonieri con 22 reti in 33 presenze. Durante la sua esperiena romana, segnò la bellezza di 12 gol nelle stracittadine contro la Lazio, che potrebbero essere 13. In Lazio-Roma 0-1 del 6 marzo 1960 infatti, gli venne contestato il gol della vittoria, che venne poi considerato come autorete, per via delle regole di quel tempo, del difensore biancoceleste Francesco Janich.

L'anno successivo fu ceduto in prestito alla Fiorentina per tornare, con poche fortune, a vestire la maglia della Roma nel '61-'62, giocando la finale di andata della Coppa delle Fiere, per poi lasciarla defintivamente dopo 70 gol in 144 presenze in serie A, per trasferirsi a Bergamo.

Ad ogni modo, Da Costa resta il miglior marcatore assoluto nei derby (in campionato il primatista è Francesco Totti), e rimane nell'immaginario collettivo dei romanisti come uno dei giocatori più forti della storia della squadra giallorossa. 

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom