Il bostoniano

Julian Cardillo (Boston.com):"Roma, che regalo per Boston averti qui!Pallotta farà bene"

condividi su facebook condividi su twitter 04-08-2013

| | Commenti →
Julian Cardillo (Boston.com):

(Gabriele Nobile - Francesca Ceci) - La squadra giallorossa è a Boston dove sta svolgendo la seconda parte della tournée negli Stati Uniti.  Quattro giorni nelle strutture di Harvard, a Cambridge che anticipano il gran finale, con la partita di Toronto (7 agosto) ed il galà finale con il Chelsea (10) a Washington.

Abbiamo raggiunto Julian Cardillo, giornalista del Boston.com, che in questi giorni sta seguendo la Roma. Cardillo, il cui cognome tradisce origini italiane, romane per la precisione, ci ha parlato di come la città sta vivendo l'arrivo dei giallorossi e del presidente James Pallotta che a Boston ci è nato. 

Julian, Boston è la seconda tappa della tournée americana della Roma che affronterà il Toronto il 7 agosto. Come sta vivendo la città l'arrivo dei giallorossi?

"Tutti a Boston sanno che la Roma è qui,  la squadra è entrata nel mondo degli sport locali. C'e' tante gente che vuole vedere la squadra allenarsi e  l'ha seguita durante la partita contro la MLS All-Stars. Boston ha un legame speciale con due squadre internazionali: Liverpool e Roma. Roma e' forse meno conosciuta, ma questo tour sta auitando tanto. La gente vuole vedere giocatori come Totti, De Rossi, ed anche il nostro Michael Bradley. I Bostoniani fanno il tifo per i Red Sox, Celtics, Patriots, Bruins, e Revolution. Avere la Roma qui e' certamente un regalo per i Bostoniani che amano il calcio di un livello molto alto."

In Italia, per parte della tifoseria  e degli addetti ai lavori, il presidente James Pallotta è ancora un enigma. Tu, che da Boston sei sicuramente un osservatore privilegiato, ci aiuti a tracciare un profilo del presidente? Chi è e come è visto a Boston, sua città natale?

"Il Presidente e' un uomo davvero molto interessante.  Ieri, durante la mia intervista personale con lui, ho capito che gli piace veramente la squadra e che lavora ogni giorno per fare crescere il brand  della Roma. A Boston e' molto conosciuto per il suo ruolo con i Celtics. E' una voce importante per la  squadra. I Celtics hanno tanto successo nell' NBA, grazie a lui e agli altri. Secondo me il suo successo con i Celtics dimostra che potrà svilluppare ed aumentare la qualità della Roma. E' molto contento per il progresso della squadra a questo punto. Ha molta fiducia in mister Garcia. E poi lui e' il Presidente,  il fatto che e' qui negli States e' importante perche può auitare il nome della Roma a crescere tra i tifosi di calcio a Boston ed in tutti gli Stati Uniti".

Il presidente Pallotta sta lavorando molto alla promozione del brand Roma all'estero. A che punto siamo? Che percezione si ha fuori da Roma dell'AS Roma?

"Secondo me, c'e' ancora un po' di lavoro che il Presidente vuole fare. L'internazionalizzazione dell'immagine della squadra, la comunicazione, in particolare con gli Stati Uniti, e' molto utile. Però, credo che sia la qualità della squadra in campo che attrarrà più tifosi, americani ed internazionali. Poi è importante usare i social network come facebook per trovare un legame con più gente. Per esempio, il Manchester United ha 34,5 millioni di followers su facebook. Il Barcellona ne ha 45. La Roma ne ha "solo" 1 milione e mezzo. Questo deve cambiare. Sì, il Manchester United e' una squadra con tanta storia, hanno avuto giocatori famosissimi come Beckham e tanto successo. Stesso discorso per il  Barcellona ha avuto tanto successo e hanno il grande Messi. Roma deve creare un altro modello per aumentare i suoi tifosi e arrivare a più tifosi possibili in tutto il mondo. Credo che Pallotta sappia che questo modello necessita di una squadra molto forte con un brand che possa raggiungere un pubblico sempre più ampio. Tutti dovrebbero conoscere giocatori come Totti, Bradley, De Rossi, Lamela, atleti bravi ed importanti, non solo per la squadra ma anche per rendere ancora più grande la città di Roma in tutto il mondo". 

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom