Il bostoniano

Pallotta per la finale di TIM CUP non puoi mancare

condividi su facebook condividi su twitter 05-05-2013

| | Commenti →
Pallotta per la finale di TIM CUP non puoi mancare

In un articolo apparso oggi sul Corsport si fa riferimento alla singolare situazione del presidente di AS Roma, in merito alla sua presenza allo stadio Olimpico per la finale-derby di Coppa Italia del 26 Maggio contro la Lazio:

“Che faccio, parto non parto vado non vado? James chiamatemi Jim Pallotta, girando in tondo e scavando un solco come Zio Paperone quando medita nel deposito, si è posto a lungo queste domande esistenziali in vista del derby di Coppa Italia. Il problema, figuriamoci, non era ansia da prestazione e nemmeno timore della folla “ - prosegue l’articolo del corriere dello sport - “  Però adesso che il dilemma su giorno e sede e orario della partita è stato finalmente sciolto - non per il Codacons, che si rivolgerà prima a Lega e Coni e poi al Tar perché ritiene uno sgarbo ai cittadini l’ingorgo con le elezioni - Pallotta può dare un taglio alle incertezze, prendere l’albergo, acquistare il biglietto e precipitarsi a Roma. Beh, precipitarsi: da qui al 26 maggio (ore 18) c’è tutto il tempo.”

Chiaramente, i virgolettati non sono quelli del presidente Pallotta, ma prendiamo spunto dal “pezzo” del Corsport, per fare un appello, attraverso la nostra rubrica “I Bostoniani” al presidente “Jimmy PALLOTTA”  affinchè prenoti seduta stante un volo e venga a Roma ad assistere alla finale/derby di Tim Cup. Un'occasione unica per dare un forte senso di appartenenza e di presenza, nella serata in cui potrebbe (condizionale e scaramanzia sono d'obbligo) alzare  il “Suo” primo trofeo da presidente.

Anche gli americani sanno essere molto scaramantici, ma pensiamo e speriamo che davanti ad una situazione simile, il fattore “C” possa in qualche modo essere messo in secondo piano. Ci aspettiamo la Dirigenza di AS Roma al gran completo, con PALLOTTA ed il “Vice President” Joe TACOPINA (che peraltro ha già confermato che il 26 Maggio ci sarà). 

La loro presenza, sarà un fattore fondamentale. Per i tifosi, per la squadra stessa, ma anche per i media, che troppo spesso in questi ultimi mesi hanno lamentato la troppa distanza tra la piazza di Roma e la Proprietà Yankee. Il loro modo di gestire, in maniera manageriale ma a distanza, la società sportiva Roma, spesso ha generato molte perplessità tra gli addetti ai lavori, ma soprattutto trai i tifosi, che, ad oggi, non hanno percepito la reale “mission” del gruppo di imprenditori guidati da Pallotta. Il fatto che gli americani, abbiano scelto delle figure manageriali di grande competenza, come Italo ZANZI (Ceo di AS Roma) oltre che aver dato le chiavi della parte operativa e sportiva a professionisti affermati come BALDINI e SABATINI, non ha convinto del tutto i Fans giallorossi, che invece, pretendono  la presenza costante della proprietà.

Come dargli torto? Proprio per questo motivo INSIDEROMA attraverso la rubrica a loro dedicata, si fa “portavoce sano” e chiede ad alta voce la presenza di PALLOTTA, per la finale di TIM CUP, con l’augurio che la COPPA ITALIA, JIM possa alzarla al cielo e condividerla con i tifosi della Roma.

Un Oceano divide gli americani dalla città di Roma. Speriamo che per questa finale, per quella sera,  le distanze si accorcino. Forza Roma  

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom