Il buco nel muro

Ljajic, Destro e Corvino: lo sfogo di Sabatini dopo la conferenza stampa

condividi su facebook condividi su twitter 13-09-2013

| | Commenti →
Ljajic, Destro e Corvino: lo sfogo di Sabatini dopo la conferenza stampa

La clausola di Ljajic, le foto di Destro e le voci su Corvino. È un Walter Sabatini diverso, quello che, dopo la conferenza stampa di oggi, si è concesso una sigaretta in compagnia dei giornalisti nell'area del Centro Tecnico Fulvio Bernardini adibita al buffet. Qualche precisazione ma anche qualche “sassolino”, relativi ad alcune notizie degli ultimi giorni che non gli sono proprio andate giù. 
La prima è sicuramente quella della clausola risolutiva nel contratto di Ljajic: un «modo – per dirla con le parole del ds in conferenza stampa – per cercare di abbassare le pretese del calciatore sullo stipendio». A chi gli chiede l'entità dell'accordo però Sabatini dispensa sicurezza: «22 milioni? – si domanda ad alta voce su imbeccata di un collega – direi più alta». Non si tratta dunque di una clausola-trappola, pronta a lasciare la Roma senza uno dei suoi calciatori più talentuosi già dal prossimo anno, visto che per portare via Ljajic bisognerà spendere una cifra vicina a quella investita da due dei top club europei per Lamela o MarquinhosUno sfogo di rabbia invece ce l'ha con chi, nei giorni scorsi, si è divertito a sovrapporre le fotografie di Destro. Sui social network (e poi sui giornali), continua infatti a girare quella progressione di istantanee, relative alle foto di squadra di queste ultime due stagioni, nelle quali Destro appare ben più che sovrappeso. 

Detto che, all'evento Nike di qualche sera fa, lo stesso Mattia è apparso in ottima forma e ben lontano da quanto immortalato sul sito ufficiale della societàSabatini ci va giù pesante: «Sta bene e lavora 8 ore al giorno. Che senso ha montare la polemica su una foto che non rispecchia la realtà attuale e potrebbe anche esser venuta male?». Infine, l'affaire Corvino, con battuta ironica: «Viene fuori una notizia (del contatto tra la società e l'ex ds della Fiorentina, ndr), che ci può stare visto che siamo professionisti e lui è anche più bravo di me. La stessa viene smentita, ma oggi che torno a parlare, su un quotidiano nazionale (il Corriere dello Sport, ndr) esce una mezza pagina di elegia di Corvino. Sarà sfortuna?».

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom