Inside the match

Genoa-Roma - precedenti, statistiche e curiosità

condividi su facebook condividi su twitter 02-05-2016

| | Commenti →
Genoa-Roma - precedenti, statistiche e curiosità

Terzultima giornata di campionato con la Roma che sarà impegnata a Marassi contro il Genoa per continuare la rincorsa per il secondo posto.
I giallorossi hanno effettuato questo pomeriggio (ore 15) la rifinitura, con una riunione tattica prima di scendere sul terreno di gioco per il riscaldamento atletico ed una partitella 11 vs 11 a campo ridotto. Esclusi dai convocati Florenzi che accusa problemi al flessore e Iago Falque. Dubbi anche per Keita, per via di una distorsione alla caviglia, ma il maliano figura tra i convocati per il match anche se non dovrebbe prendere parte alla gara. Dunque Spalletti, come confermato nella conferenza stampa delle 13, riproporrà dal primo minuto Kevin Strootman, con Maicon terzino destro al posto di Florenzi. La Roma, partita per Genoa subito dopo la rifinitura, vuole vincere e tenere aperta la porta che conduce al secondo posto. In avanti si potrebbe rivedere Dzeko, con Spalletti che afferma di aver già parlato con l’attaccante, che ora dovrà dimostrare tutto il suo valore lasciandosi alle spalle le voci di mercato che lo vedono in partenza dalla capitale. Assente lo squalificato Pjanic, mentre Gyomber torna tra i convocati.
In casa rossoblu Gasperini conferma che la testa della squadra è già al derby contro la Sampdoria, ma che contro la Roma si darà il massimo per provare a fermare la corsa dei giallorossi e mantenere il decimo posto in classifica. Ma contro i capitolini, proprio in previsione del derby, Gasperini non vorrebbe rischiare i diffidati De Maio, Ansaldi e Gabriel Silva. Si rivedrà dal primo minuto l’ex Burdisso, in coppia con Munoz. Rigoni (anche lui diffidato) dovrebbe giocare senza problemi venendo dunque rischiato, con in attacco confermati Pavoletti (che non segna a Marassi da gennaio) e Suso. Out l’ex Cerci, infortunato, così come Perin e Pandev.

I PRECEDENTI – A Marassi si sono giocati finora 48 incontri tra Genoa e Roma, con i padroni di casa che dominano la contesa con 25 successi. Ma la scorsa stagione vinsero i giallorossi per 1-0 grazie alla marcatura di Nainggolan, che con il suo gol portò a 8 i successi esterni dei capitolini. Ben 25 le vittorie dei padroni di casa, il cui ultimo successo risale all’1-0 firmato Fetfatzidis durante la stagione 2013/2014. Fermo a 15 il totale dei pareggi, che mancano a Marassi dallo 0-0 di stagione 1992-1993.
La vittoria più larga del Genoa contro i giallorossi è stata per 3-0, risultato che si è verificato in tre occasioni. La Roma, invece, ha vinto al massimo con due reti di scarto, con il 4-2 come risultato più largo a Marassi e verificatori due volte. Il risultato che si è verificato con più frequenza è l’1-0, che a Marassi è andato di scena in ben 8 occasioni.
Contro le squadre di Gasperini la Roma vi ha giocato 12 volte, raccogliendo 9 vittorie e 3 sconfitte. Mai nessun pareggio tra l’allenatore dei liguri ed i giallorossi.

LE STATISTICHE – La Roma è seconda in campionato con 71 punti, a meno due dal Napoli. I giallorossi, con 74 gol fatti, sono il miglior attacco del campionato,  grazie al quale può contare in una serie positiva di 14 giornate (11 vittorie e 3 pareggi). Nonostante al passivo vi siano solo 4 sconfitte (squadra meno battuta della Serie A) la difesa giallorossa è la quarta del torneo con 38 gol subiti. In avanti l’uomo chiamato a fare la differenza è l’egiziano Salah, bomber di squadra con 12 reti, assente per squalifica Pjanic che è il secondo miglior marcatore dei giallorossi.
Quarantatre i punti in campionato del Genoa, che sono in una posizione di metà classifica a più otto dalla zona retrocessione e quindi matematicamente salvi. I rossoblu in casa nel 2016 hanno perso solo una volta, nel derby contro la Sampdoria; e sono reduci da cinque vittorie consecutive davanti il proprio pubblico. Ma l’attacco rossoblu non è uno dei migliori del campionato, con soli 39 gol fatti (sesto peggiore); mentre la difesa  è l’ottava del torneo con 48 gol subiti. Con 16 sconfitte i rossoblu sono la sesta squadra più battuta del torneo, anche se come detto in casa hanno uno score nettamente positivo (10 vittorie, 3 pareggi e 4 sconfitte, di cui solo una nel 2016). In attacco il bomber Pavoletti (11 gol) vuole sbloccarsi davanti il proprio pubblico, con il quale non esulta dallo scorso gennaio.

Domani sera a Marassi il Genoa vorrà provare a fermare la Roma, che invece andrà in Liguria motivata ed in cerca dei tre punti per non perdere terreno dal Napoli. Ovviamente la partita la dovranno fare i giallorossi, cercando di imporre il proprio gioco fin dai primi minuti, per costringere il Genoa ad aprirsi e concedere spazi agli esterni di Spalletti. Il tutto nella speranza che Gasperini non decida di alzare un muro difensivo davanti la propria porta.

Fonte: a cura di Federico Falvo

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom