Inside the match

Lazio-Roma - Precedenti, statistiche e curiosità

condividi su facebook condividi su twitter 02-04-2016

| | Commenti →
Lazio-Roma - Precedenti, statistiche e curiosità

La partita della stagione, durante la quale una città intera si fermerà per sostenere i propri colori ed i propri beniamini: il derby. Domenica pomeriggio, alle ore 15, Roma e Lazio scenderanno in campo per sfidarsi nella stracittadina, arbitrata dall’esordiente Banti che non ha mai arbitrato il derby della Capitale. La Roma sta disputando una stagione migliore rispetto ai cugini ma il derby è da sempre una partita a se stante dove la classifica non fa testo. Spalletti ha ritrovato tutti i nazionali ieri, tra i quali Salah che domenica dovrebbe essere regolarmente in campo con i compagni per centrare la vittoria. In casa dei giallorossi, il messaggio è chiaro: vincere per non perdere terreno dalle prime due. A ricordarlo è anche l’argentino Perotti, che è emozionato per la sua prima stracittadina che vuole vincere, magari siglando anche una rete. Determinante anche il carattere forte di Spalletti, che ha trasmesso alla squadra fiducia nei propri mezzi che hanno portato la Roma a vincere otto partite di fila prima di fermarsi sul pari contro l’Inter, perdendo solo la sfida esterna contro la Juventus. Ma la testa è solo alla Lazio, contro cui non scenderà sicuramente in campo l’infortunato Gyomber, mentre rimangono dei dubbi da sciogliere su Vainqueur.
Grande emergenza in casa biancoceleste, con Pioli che dovrà fare a meno dello squalificato Lulic e degli infortunati De Vrji, Gentiletti, Radu, Konko e Kisnha. Dubbi per quanto riguarda Basta, Milinkopvic-Savic, Bisevac e Klose, non al meglio della forma. Il tecnico della Lazio, per provare a vincere il derby, punterà su Cataldi dal primo minuto al fianco di Biglia e Parolo. Ma prima di scegliere gli undici titolari dovrà infiammare gli animi dei suoi, reduci da sole tre vittorie nelle ultime tredici partite ufficiali, pareggiando contro il Milan prima della sosta pasquale.

I PRECEDENTI – Con la Lazio in casa vi sono 74 precedenti, con il pareggio che va per la maggiore essendosi verificato in 27 occasioni. L’ultimo pari tra le due romane risale alla stagione 2013/2014, con la gara terminata a reti bianche (0-0). Ventiquattro i successi della Roma, che la stagione scorsa si impose con il 2-1 firmato Iturbe e Yanga-Mbiwa ed il difensore che segnò all’85’ dopo il pari momentaneo di Djordjevic siglato quattro minuti prima. Una vittoria che per la Roma significò secondo posto e Champions League diretta. Una vittoria in meno rispetto ai giallorossi per la Lazio, che in casa ha vinto 23 volte, l’ultima delle quali nella stagione 2012/2013. Quella gara terminò 3-2 per i padroni di casa, in rete con Candreva, Klose e Mauri e con un uomo in più dopo l’espulsione di De Rossi al 47’. Inutili le reti giallorosse di Lamela e Pjanic.
Contro Stefano Pioli sulla panchina avversaria, la Roma ha giocato 12 volte, 10 in campionato e 2 in Coppa Italia. Il tecnico emiliano ha vinto solo una volta contro la Roma quando allenava il Bologna (3-2 nella stagione 2012/2013), perdendo in 6 occasioni e pareggiando 5 volte. Da quando Pioli siede sulla panchina della Lazio, vi sono stati tre derby, dei quali due vinti dai giallorossi ed uno pareggiato.

LE STATISTICHE – La Roma è terza in campionato, con 18 punti di vantaggio sui rivali, fermi a 42 punti poco sopra la metà della classifica. I giallorossi hanno il miglior attacco del campionato con 62 gol messi a segno, mentre la Lazio ne ha segnati solo 38. Roma migliore della Lazio anche nel reparto difensivo, con 31 gol subiti e quarta difesa della Serie A; mentre la Lazio ha subito sette reti in più. Gli attaccanti giallorossi sono in una forma migliore rispetto a quelli biancocelesti, con Salah e Pjanic che risultano essere i marcatori più prolifici della squadra con rispettivamente 11 e 9 gol a testa.

La Roma arriva al derby con i favori del pronostico, visto lo score positivo fatto registrare da Spalletti da quando è tornato alla guida dei giallorossi e la posizione in classifica rispetto ai cugini. Crisi di risultati per la Lazio, che non riesce a giocare con libertà e tranquillità, complice anche l’infermeria sempre piena. Pioli dovrà tirare fuori dal cilindro più di un coniglio per risollevare le sorti della squadra e mantenere il proprio posto di lavoro. Infatti, una sconfitta contro la Roma potrebbe compromettere la sua posizione. Lo ricordiamo, un derby non è una partita come tutte le altre e le motivazioni per entrambe le squadre verranno da sé e dal peso che la stracittadina trasmette.

Fonte: a cura di Federico Falvo

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom