Inside the match

Napoli-Roma - precedenti, statistiche e curiosità

condividi su facebook condividi su twitter 14-10-2016

| | Commenti →
Napoli-Roma - precedenti, statistiche e curiosità

Dopo la pausa dovuta alla sosta per le nazionali ci si ributta sul campionato, con l’ottava giornata che si disputerà in questo weekend. Si ricomincia domani alle 15 con il big match in programma al San Paolo tra Napoli e Roma.
Luciano Spalletti, allenatore dei giallorossi, riconosce i meriti del Napoli che a suo parere è una delle migliori squadre per gioco espresso. Ovviamente al San Paolo non sarà un match facile, ma Spalletti ama le sfide e proverà a strappare almeno un punto per far fruttare il lavoro fatto finora dai giocatori, inculcare nella squadra una mentalità vincente e conscia dei propri mezzi e soprattutto fare risultati che consentano di risalire la classifica. Roma che al San Paolo arriverà sicuramente con una marcia in più dopo il successo contro l’Inter, anche se mancheranno ancora gli infortunati Rudiger, Mario Rui e Vermaelen; con le condizioni di alcuni nazionali da valutare.
Conferenza stampa doppia in casa Napoli con Sarri ed il presidente De Laurentis che hanno parlato alla presenza dei cronisti. Il mister Sarri vuole una reazione da parte dei suoi ragazzi dopo la sconfitta esterna contro l’Atalanta. Fiducioso il presidente De Laurentis, che vede la sua rosa più competitiva e preparata rispetto alla passata stagione. Intanto in attacco sarà sicuramente assente Milik, infortunatosi al ginocchio con la propria nazionale, mentre rimangono dei dubbi da sciogliere sulle condizioni di Albiol.

I PRECEDENTI – Al San Paolo si sono giocati 71 match tra Napoli e Roma, con i padroni di casa che hanno avuto la meglio in 32 incontri. L’ultimo successo degli azzurri risale alla stagione 2014/2015, con un 2-0 firmato Higuain e Callejon. Una vittoria che fu anche la terza consecutiva contro i giallorossi davanti i propri tifosi. La scorsa stagione, invece, il match finì in pareggio con il risultato di 0-0, portando così a quota 22 il totale delle partite terminate senza un vincitore. Un po’ sottotono lo score della Roma al San Paolo, che finora ha battuto il Napoli in casa solo 17 volte, l’ultima delle quali durante la stagione 2011/2012, quando un autogol di De Sanctis (ai tempi al Napoli), Osvaldo e Simplicio firmarono il 3-1 giallorosso (Hamsik a segno per il Napoli).
La vittoria più larga del Napoli contro la Roma è stata per 4-0, risultato che finora si è verificato due volte (1971/72, 1980/81). Tre a zero, invece, la maggior vittoria in trasferta della Roma, ottenuta sia durante la stagione 1946/47 che nel 2008/2009. E’ di 1-0 per il Napoli , invece, il risultato che si è verificato maggiormente; in ben 11 occasioni.
Luciano Spalletti ha affrontato il Napoli in 10 precedenti; collezionando 6 vittorie, 3 pareggi ed una sola sconfitta ai tempi dell’Empoli. Un dato positivo per il tecnico di Certaldo è che sulla panchina giallorossa non ha mai perso contro il Napoli, portando a casa 5 vittorie e 2 pareggi.
Sono cinque, invece, i precedenti tra Sarri e la Roma, con l’allenatore toscano che non ha mai trionfato contro i giallorossi, conquistando due pareggi e tre sconfitte.

LE STATISTICHE – Roma e Napoli sono distaccate in classifica di solo un punto. La Roma è attualmente terza con 13 punti mentre il Napoli la precede al secondo posto con 14. I giallorossi, con 16 gol fatti, detengono il miglior attacco del campionato, mentre la difesa è la sesta del torneo con 9 reti subite. Sugli scudi nell’attacco capitolino il bosniaco Dzeko, che con 5 reti è il miglior marcatore di squadra, seguito da Salah e Perotti entrambi con 3 reti a testa.
Come anticipato il Napoli ha un punto in più della Roma, frutto di una sconfitta in meno rispetto ai rivali che fa del Napoli anche la squadra meno battuta del campionato con Juventus e Genoa (una sola sconfitta). I 14 gol segnati finora fanno dell’attacco partenopeo il terzo della Serie A, con Callejon miglior marcatore con 5 reti. Solo 6 i gol subiti in fase difensiva, che fanno della retroguardia del Napoli la terza miglior difesa del campionato.

Sabato al San Paolo sarà un match importantissimo per entrambe le squadre, che non vorranno perdere e guadagnare i tre punti in palio così da non perdere terreno dalla capolista Juventus. La Roma però dovrà tirare fuori gli artigli da lupa che porta sullo stemma per conquistare il suo primo successo in trasferta, che manca dall’ultima giornata dello scorso campionato e che potrebbe dare un’iniezione di fiducia in più alla squadra, oltre ai tre punti che nel calcio non fanno mai male. Ma il Napoli in casa è un vero e proprio schiacciasassi, con ben 13 reti segnati su 14 davanti i propri tifosi. E’ vero che Sarri non potrà contare in attacco sul bomber Milik (4 gol finora), ma rimangono sempre un Callejon in grande forma, un Mertens che non gioca mai sotto la sufficienza ed un Gabbiadini voglioso di dimostrare il proprio valore una volta per tutte; senza dimentica Insigne che può tirare il coniglio fuori dal cilindro in ogni momento. Dunque sabato potremmo vedere una partita ricca di occasioni, con gli attacchi di entrambe le squadre che hanno gli elementi ed i numeri per far male in ogni momento del match. Dunque il match si preannuncia molto combattuto ma allo stesso tempo molto tattico, visto che sia Spalletti che Sarri conoscono bene i propri avversari e non vorranno concedere nulla senza combattere. 

Fonte: a cura di Federico Falvo

commentiLascia un commento

Nome:  

Invia commento

chiudi popup Damicom